Polizia, Carabinieri, vigili del Fuoco, forze dell'Ordine le novità con Governo Pd-M5S

di Marianna Quatraro pubblicato il
Polizia, Carabinieri, vigili del Fuoco,

Polizia Carabinieri vigili Fuoco novita Pd M5S

Quali sono le nuove misure al vaglio del nuovo governo Pd-M5S per comparto Difesa e Sicurezza: le ipotesi in discussione

Maggiore tutela e valorizzazione delle Forze dell'Ordine: il nuovo governo PD-M5S tra i punti del programma già stesi ha inserito misure per il personale del comparto Difesa e Sicurezza, per offrire maggiori garanzie al personale della difesa, Vigili del Fuoco e tutte le Forze dell’Ordine. Quali sono le novità al vaglio de nuovo governo Pd-M5S per il personale della Difesa italiano?

Novità per Forze dell’Ordine da nuovo governo: cosa si prospetta

Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco e Forze dell’Ordine in generale figurano tra i 29 punti del nuovo programma di governo: stando alle ultime notizie, mancherebbero ancora le misure ben definite che puntano, come accennato, a garantire maggiori tutele e valorizzazione a questa categorie di lavoratori, ma il loro inserimento nel programma di lavoro del nuovo governo rappresenta già un passo concreto verso effettivi cambiamenti.

Le intenzioni di lavoro si dovrebbero concentrare su soluzioni per la carenza di personale, prevedendo che chi è in servizio debba svolgere straordinari anche ripetuti, e per le dotazioni alle Forze dell’Ordine che risultano decisamente obsolete o poche. C’è in ballo poi il capitolo, Taser, per cui il governo dovrà valutare se il uso sperimentale si è rivelato significativo tanto da decidere se introdurlo in via definitiva tra le dotazioni del personale in servizio o meno.

In discussione anche:

  1. nuove assunzioni nei diversi organismi tramite concorsi e scorrimento della graduatoria:
  2. rinnovo del contratto del pubblico impiego;
  3. aumento degli stipendi del personale in servizio presso Polizia, Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco.

Programma nuovo governo: le misure di tutela

Stando a quanto riportano le ultime notizie, misure di tutela da parte del nuovo governo sarebbero al vaglio non solo per dipendenti del comparto Difesa e Sicurezza, tra Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Forze dell’ordine in generale, ma tra i punti del programma del nuovo governo sono previste misure di tutela anche per una maggiore protezione dei diritti della persona, rimuovendo tutte le forme di diseguaglianze, che siano sociali, di genere o territoriali, che impediscono il pieno sviluppo della persona e la sua partecipazione alla vita sociale, politica, economica e culturale del Paese.

Tra le priorità c’è quella intervenire con efficaci misure di sostegno per le famiglie numerose e le famiglie con persone disabili all’interno del proprio nucleo. Resta, però, da capire in quali termini e con quali effettive misure si agirà in tal senso, considerando che ad oggi i punti programmatici sono ancora molto generici senza riferimenti precisi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: