Prevedere il futuro dai dati, il successo di una azienda italiana nel mondo

di Chiara Compagnucci pubblicato il

L'azienda è in grado di raccogliere dati disparati e sottovalutati, ma soprattutto riesce a unirli e collegarli per creare un quadro approfondito e predittivo.

Prevedere il futuro dai dati, il success

Prevedere il futuro dai dati

In qualche modo si tratta del consigliere di cui puoi davvero fidarti quando devi fare una scelta imprenditoriale importante. La definizione che l'azienda RE-Analytics, con sede a Carnago, nella provincia di Varese, è decisamente esplicativa delle intenzioni: big data boutique. In buona sostanza è in grado di fornire le giuste dritte per chi, ad esempio, intende avviare un'attività in una città italiana o straniera.

Sia che si tratta di un singolo imprenditore o di un'azienda, RE-Analytics studia i dati, propone un'analisi, indica l'evoluzione del mercato nel comparto di appartenenza e nel territorio in cui si intende investire e lascia la decisione finale al cliente. Funziona? A detta del co-founder Andrea Squatrito la risposta è affermativa perché la sua società è in grado di dare una visione più chiara del mondo.

L'azienda italiana che dà una visione più chiara del mondo

Come spiegato da RE-Analytics, nel mondo degli affari e degli investimenti abbiamo accesso solo a informazioni parziali. L'azienda è in grado di raccogliere dati disparati e sottovalutati, ma soprattutto riesce a unirli e collegarli per creare un quadro ricco, approfondito e predittivo per aziende e marchi che decidono di investire. La chiave del lavoro è rappresentata dagli Alternative data, informazioni su aziende o settori da fonti non convenzionali, che aiutano ad ampliare la comprensione del mondo.

Contribuiscono cioè a sostenere o scartare le aspettative su come le cose cambieranno in futuro e di conseguenza il prezzo che siamo disposti a pagare per loro. O anche, come spiegato a Confartigianato Imprese Varese da Pierluigi Vinciguerra, l'altro fondatore, segnali deboli distribuiti sul web, fonti di informazione anche piccola che usiamo per descrivere un fenomeno.

Chi sono i clienti di RE-Analytics

Il concetto di fondo è semplice: con molte informazioni tra le mani è più facile capire la direzione in cui sta andando un'azienda. I clienti di RE-Analytics, spiegano, includono membri di comunità di investimento di alto livello, dal private equity agli hedge fund, nonché clienti aziendali, società di consulenza strategica e startup tecnologiche. Qualche nome? Moncler, Ralph Lauren, Brunello Cucinelli, Hermes, Burberry, Aeffe, Guess, Salvatore Ferragamo, CF Richemont, Tiffany & Co., Canada Goose, Swatch Group, Tod's Group, Kering, Prada Group, Piquadro, Tapestry, Michael Kors, PVH, LVMH e Hugo Boss.

A Confartigianato Imprese Varese ricordano come ci siano molte realtà che fanno studi sui singoli settori. RE-Analytics si pone in una posizione diversa, un po' come Google Earth, in cui puoi allontanarti e allontanarti fino ad avere una visione d'insieme del mondo.

Di recente la società ha rilascio di una nuova analisi sulla sovrapposizione di negozi in tutto il mondo tra marchi e rivenditori. Lo studio prende le mosse dal ricevimento di domande sulle posizioni dei negozi dei rivenditori e su quanto vicino sta aprendo rispetto a un altro rivenditore. L'analisi si rivela molto potente in una varietà di settori: dai cosmetici (Sephora e Mac), ai ristoranti (Mc Donald's e Pizza Hut), dall'abbigliamento ai mobili e agli accessori per la casa (Ikea e Leroy Merlin), abbigliamento attivo (Nike, Footlocker, Adidas, New Balance e Puma) alla moda e al lusso.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":