Spese medie per ogni famiglia, tante sono obbligate. Ecco quali sono e costi annui

di Chiara Compagnucci pubblicato il

Sommando i costi per sanitÓ, assicurazioni, casa e carburante, ciascun cittadino non riesce a spendere meno di 7.400 euro in un anno. Tutte le spese da affrontare.

Spese medie per ogni famiglia, tante son

Quanto spendono in media le famiglie

Il risparmio è sempre possibile, ma alcune spese sono inevitabile e vanno messe in conto sempre e comunque. La più recente ricerca del 2019 a firma Confcommercio rivela però un dato interessante e non è quello relativo alle singole voci di spesa ma all'impatto che le cosiddette spese obbligate ha su quelle generale. Lo studio svela poi un'altra tendenza sempre più marcata tra gli italiani: c'è sempre più spazio e più richiesta per i servizi mentre sono in calo i costi per il cibo.

Di più: viene a cadere un luogo comune, quello sulla costante crescita della spese per le bollette. Numeri alla mano si registra un leggero calo anche se - ci tiene a sottolineare la Confederazione generale italiana delle imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo - resta ancora piuttosto elevata rispetto a quanto accade oltre confine. Entrando più nel dettaglio, la spesa per i consumi energetici impatta per il 41% dei consumi domestici. E sommando i costi per sanità, assicurazioni, casa e carburante, ciascun cittadino non riesce a spendere meno di 7.400 euro in un anno.

Quanto spendono in media le famiglie in un anno nei consumi obbligati

Dal punto di vista metodologico, per capire quanto spendono in media le famiglie in un anno per consumi obbligati e affitti imputati si intendono combustibili e lubrificanti, acqua e altri servizi per l'abitazione, fitti imputati, assicurazioni, energia elettrica, servizi finanziari, spese d'esercizio dei mezzi di trasporto esclusi i combustibili, manutenzione e riparazione dell'abitazione, sanità, fitti effettivi, protezione sociale, gas ed altri combustibili. Il quadro è il seguente:

  1. Obbligati e affitti imputati: 7.377 euro nel 2019 (-2,2%)
  2. - abitazione: 4.215 euro nel 2019 (0,9%)
  3. - sanità: 621 euro nel 2019 (-0,3%)
  4. - assicurazioni, carburanti, manutenzione mezzi trasporto: 1.690 euro nel 2019 (-16,8%)
  5. - altro (protezione sociale; servizi finanziari): 852 euro nel 2019 (14,5%)
  6. Commercializzabili: 10.712 euro nel 2019 (-5,7%)
  7. - beni: 6.824 euro nel 2019 (-10,5%)
  8. - alimentari (incluse bevande alcoliche e non alcoliche): 2.704 euro nel 2019 (-13,1%)
  9. - servizi: 3.889 euro nel 2019 (4,3%)
  10. Totale consumi: 18.089 euro nel 2019 (-4,4%)

Consumi commercializzabili, quali sono

Per quanto riguarda i consumi commercializzabili si tiene invece conto di vestiario e calzature, servizi ricreativi e culturali, libri, giornali ed articoli di cancelleria, beni durevoli per la ricreazione e la cultura, acquisto di mezzi di trasporto, servizi di trasporto, barbieri, parrucchieri e saloni e altri servizi per la persona, fiori, piante animali domestici, bevande alcoliche e non alcoliche, servizi alberghieri alloggiativi.

Ecco quindi apparecchi, articoli e prodotti per la cura della persona, mobili elettrodomestici e manutenzione casa, servizi di telefonia, articoli ricreativi ed equipaggiamento, pubblici esercizi, apparecchiature per la telefonia, servizi postali, tabacco, vacanze tutto compreso, alimentari, computer e accessori, articoli audiovisivi, fotografici, effetti personali, istruzione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":