Aiuti e bonus partite iva professionisti per coronavirus. C'è tassa da pagare. Ecco quanto

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Aiuti e bonus partite iva professionisti

Coronavirus, tasse da pagare su aiuti

C'è chi definisce la situazione paradossale perché ci troviamo davanti a uno Stato che con una mano dona e con l'altra riprende. Il caso paradossale dei professionisti con partita Iva.

Non una, non due, ma tre beffe che i professionisti con partita Iva e cassa previdenziale differente dall'Inps si apprestano a ricevere.

E sono tutte di carattere fiscale: la prima beffa è quella di uno Stato che promette di aiutare i lavoratori autonomi con un bonus economico, ma poi riprende una parte della somma stanziata sotto forma di tasse applicate.

Poi arrivano una dopo l'altra la seconda e la terza beffa: gli aiuti delle casse previdenziali alle partite Iva sono tassati due volte: prima alla fonte e poi in base al reddito del contribuente.

E volendo ci sarebbe anche un quarto punto ed è la difformità di trattamento rispetto agli iscritti all'Inps ovvero il principale istituto di previdenza in Italia.

In questo caso i vari indennizzi tra assegni sociali e prestazioni assistenziali sono esentasse. C'è chi definisce la situazione paradossale perché ci troviamo davanti a uno Stato che con una mano dona e con l'altra riprende.

Ma soprattutto perché le casse previdenziali dei professionisti sono alimentate esclusivamente dal risparmio previdenziale degli iscritti sulla base del sistema contributivo puro. Vediamo in questo articolo

  • Coronavirus, tasse da pagare su aiuti e bonus partite Iva
  • Bonus partite Iva professionisti per coronavirus, il paradosso

Coronavirus, tasse da pagare su aiuti e bonus partite Iva

A essere coinvolti dalla beffa del bonus per le partite Iva sono ingegneri, ragionieri e periti commerciali, agenti e rappresentanti di commercio, psicologi, giornalisti, architetti, agrotecnici e periti agrari, per cui il governo ha previsto un piano di aiuti.

A cui aggiungere dottori commercialisti geometri liberi professionisti, assistenti sanitari e vigilatrici d'infanzia, agronomi, forestali, attuari, chimici, geologi. E infine, consulenti del lavoro, notai, farmacisti, periti industriali, veterinari, biologi e medici.

Come argomentato dall'Adepp, l'Associazione degli enti previdenziali privati, applicare tasse sugli aiuti concessi genera ulteriori disagi e diseguaglianze e proprio in un momento in cui - fa notare - siamo tutti richiamati alla solidarietà

Bonus partite Iva professionisti per coronavirus, il paradosso

Per capire quanto la situazione del bonus per i professionisti sia paradossale è sufficiente dare un'occhiata alla quantità di domande pervenute dalle partite Iva. La fotografia è la seguente:

  • Geometri (Geometri): 51.073 domande arrivate, 48.209 domande ammesse
  • Avvocati (Cf): 136.424 domande arrivate, 136.095 domande ammesse
  • Notariato (Cnn): 397 domande arrivate, 387 domande ammesse
  • Commercialisti (Cnpadc): 27.026 domande arrivate, 26.580 domande ammesse
  • Ragionieri e periti commerciali (Cnpr): 9.474 domande arrivate, 9.420 domande ammesse
  • Biologi (Enpab): 9.613 domande arrivate, 7.292 domande ammesse
  • Consulenti del Lavoro (Enpacl): 9.595 domande arrivate, 9.436 domande ammesse
  • Farmacisti (Enpaf): 1.822 domande arrivate, 1.360 domande ammesse
  • Liberi professionisti (Enpaia): 2.573 domande arrivate, 0 domande ammesse
  • Medici liberi professionisti (Enpam Q.B): 30.797 domande arrivate, 25.332 domande ammesse
  • Psicologi (Enpap): 38.798 domande arrivate, 23.776 domande ammesse
  • Infermieri (Enpapi): 8.512 domande arrivate, 3.855 domande ammesse
  • Veterinari (Enpav): 14.571 domande arrivate, 13.995 domande ammesse
  • Chimici, geologi, agronomi (Epap): 8.429 domande arrivate, 4.783 domande ammesse
  • Periti Industriali laureati (Eppi): 5.142 domande arrivate, 4.130 domande ammesse
  • Ingegneri e Architetti liberi professionisti (Inarcassa): 90.344 domande arrivate, 88.914 domande ammesse
  • Giornalisti - gestione separata (Inpgi): 9.951 domande arrivate, 9.891 domande ammesse

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie