Assicurazione auto ferma è obbligatoria. Ma non pagare si può in altri casi

Obbligo di pagare l’assicurazione auto valido per tutti, chi non è tenuto al pagamento e danni coperti: quando si può non pagare

Assicurazione auto ferma è obbligatoria.

Assicurazione auto evitare pagare parcheggio obbligatoria


L’Assicurazione R.C. auto è un pagamento obbligatorio dovuto da tutti i proprietari di ogni genere di veicolo e che copre i danni a terzi nei casi di eventuali incidenti. Si tratta di una copertura obbligatoria per legge. Una volta stipulata l’assicurazione auto vi sono comunque dei danni esclusi dalla copertura e si tratta dei danni causati da conducente non abilitato alla guida, senza patente o con patente scaduta; danni causati da conducente in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; danni subiti dai trasportati quando il trasporto non è avvenuto rispettando le disposizioni in vigore o le indicazioni della carta di circolazione, come il trasporto di un numero di persone maggiore rispetto a quello indicato nella carta di circolazione); danni provocati alla pavimentazione stradale; o lesioni personali subite dal conducente.

Assicurazione auto: quando si può non pagare

L’assicurazione auto, come sopra detto, è obbligatoria e deve pagata su tutti i veicoli a motore e se l’automobilista viene sorpreso con l’assicurazione scaduta è soggetto ad una sanzione pecuniaria che solitamente oscilla tra gli 841 e i 3.287 euro. La sanzione pecuniaria è accompagnata anche dal sequestro del veicolo e sono le stesse forze di polizia a disporre il prelevamento, il trasporto e il deposito di quest’ultimo in un luogo non aperto alla circolazione. Solitamente circa 30 giorni prima della scadenza della polizza, la compagnia assicurativa invia un promemoria all’automobilista assicurato, insieme al preventivo di rinnovo e all'attestato di rischio, al fine di ricordargli il termine ultimo di copertura. Vi sono, però, casi in cui è possibile non pagare l’assicurazione auto.

E’ possibile non pagare l’assicurazione quando l’auto resta ferma perché l’assicurazione è obbligatoria solo se la vettura è in circolazione o parcheggiata sulla pubblica via o su uno spazio aperto al pubblico ma se è ferma in un parcheggio privato o in un box il pagamento dell’assicurazione può essere evitato. Non si paga l’assicurazione auto nemmeno in caso di fermo amministrativo, se l’auto è rottamata, per cui si trasferisce la polizza sul nuovo veicolo. Un caso particolare è quello che riguarda il furto dell’auto, per cui è necessario istruire la pratica di cosiddetta ‘perdita del possesso’ per non subire le sanzioni in caso di mancato rinnovo dell’assicurazione.

Assicurazione auto: obbligatoria anche se l'auto è ferma in un parcheggio

C’è da precisare che se, come sopra riportato, l’assicurazione auto non deve essere pagata se l’auto è ferma in un parcheggio privato, diversa è la situazione se l’auto è ferma in un parcheggio pubblico. Stando a quanto stabilito da una recente sentenza della Corte di Giustizia UE C-80/17 il pagamento dell’assicurazione RC auto è obbligatoria almeno fino a quando la vettura non viene ritirata dalla circolazione. La sentenza mira a tutelare le vittime di incidenti stradali causati da autoveicoli e non ammette sconti per le auto ferme ma ancora idonee alla circolazione. Tuttavia, sempre secondo quanto stabilito, ogni Stato può stabilire una normativa che preveda la possibilità di ricorso contro il responsabile dell’incidente e contro il proprietario dell’auto non assicurata, anche in caso di estraneità dalla responsabilità civile dell’incidente.

Ultime Notizie