Bonus affitti uffici partite iva e professionisti per coronavirus a chi spettano, importi e come averli

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Bonus affitti uffici partite iva e profe

Partite Iva e professionisti, bonus affitti uffici

Se inizialmente era stata coinvolta la sola categoria catastale C1 e dunque botteghe e negozi, successivamente è stato approvato un allargamento con estensione dei beneficiari.

Dai chiarimenti dell'Agenzia delle entrate non si scappa perché si tratta di quelle disposizioni pratiche che completano e danno esecuzione ai provvedimenti generali contenuti nel decreto Rilancio.

Succede anche con il bonus affitti ovvero la possibilità di utilizzare il credito d'imposta del 60% del canone mensile per la locazione di immobili a uso non abitativo destinati allo svolgimento di attività industriali, commerciali, artigianali, agricole.

Se inizialmente (con il decreto Cura Italia) era stata coinvolta la sola categoria catastale C1 e dunque botteghe e negozi, successivamente (con il decreto Rilancio) è stato approvato un allargamento con conseguente estensione della platea dei beneficiari. In questo modo l'agevolazione è diventata più appetibile.

Concentriamoci quindi sul rapporto tra bonus affitti per uffici e partite Iva e professionisti ovvero se c'è questa possibilità ed eventualmente a chi spettano, importi e come averli.

In ogni caso, l'Agenzia delle entrate ha istituito il codice tributo 6920 per la compensazione con modello F24. Analizziamo quindi

  • Partite Iva e professionisti, c'è il bonus affitti uffici
  • A chi spetta, importo e come avere bonus affitti uffici

Partite Iva e professionisti, c'è il bonus affitti uffici

La principale novità introdotto dal decreto Rilancio in riferimento al bonus affitti è quindi il suo allargamento. Non solo i negozianti, ma anche i professionisti e le partite Iva possono fruire di questa possibilità.

Come spiegato da più riprese dal governo, l'obiettivo è contenere gli effetti economici negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all'emergenza coronavirus che hanno determinato una riduzione delle entrate.

Destinatari sono i contribuenti con ricavi o compensi fino a un massimo di 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello di entrata in vigore del decreto Rilancio.

A chi spetta, importo e come avere bonus affitti uffici

L'Agenzia della entrate ricorda quindi che il bonus affitti spetta adesso anche alle strutture alberghiere e agrituristiche, indipendentemente dal volume di ricavi e compensi, e agli enti non commerciali, compresi quelli del terzo settore e religiosi civilmente riconosciuti.

Ma anche agli imprenditori individuali e delle società in nome collettivo e in accomandita semplice che producono reddito d'impresa e senza tenere conto del regime contabile adottato, alle organizzazioni di soggetti non residenti purché caratterizzate da stabilità, e soprattutto alle persone fisiche e alle associazioni e che esercitano arti e professioni e producono reddito di lavoro autonomo.

A tal proposito, via libera anche a chi adotta il regime forfettario delle partite Iva. Il funzionamento ovvero la modalità di utilizzo del bonus affitti uffici è duplice: in compensazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta della spesa oppure con cessione al locatore, al concedente o ad altri soggetti, compresi istituti di credito e società di intermediazione finanziaria.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: