Bonus latte artificiale 2020 a chi spetta, importo, fino a quanti anni bimbo, come fare domanda

di Marianna Quatraro pubblicato il
Bonus latte artificiale 2020 a chi spett

Bonus latte artificiale importo quanti anni domanda

Un bonus di 400 euro per le mamme che non possono allattare al seno: cosa prevede il nuovo bonus latte artificiale 2020

Non riuscire ad allattare al seno e dover ricorrere all’acquisto del latte artificiale come sostituzione del latte materno: sono tante le donne, neo mamme, che per diversi problemi, o patologie, o impedimenti, non riescono ad allattare il proprio bimbo, neonato, e che pe sostituire l’allattamento al seno devono acquistare il latte artificiale, non proprio economico.

E finalmente il mondo della politica ha compreso quanto la spesa per l’acquisto del latte artificiale possa influire sul bilancio familiare soprattutto di chi non vive in condizioni abbienti e ha approvato nella nuova Legge di Bilancio 2020 il nuovo bonus latte artificiale 2020. Cosa prevede il nuovo bonus latte artificiale 2020 e a chi spetta?

Bonus latte artificiale 2020 a chi spetta e importo

Il bonus latte artificiale 2020 prevede l’erogazione di un contributo di 400 euro per l’acquisto gratuito di latte artificiale, appunto, sostitutivi del latte materno per tutte le mamme che non allattano al seno per condizioni patologiche o per casi di ipogalattia e agalattia materna.

Bonus latte artificiale 2020 fino a quanti anni bimbo

Il bonus latte artificiale 2020 previsto per le mamme che non possono allattare sarà erogato fino al sesto mese di vita del neonato, momento della vita del bimbo in cui solitamente ha inizio lo svezzamento per iniziare un’alimentazione più completa oltre il latte, ed entro marzo si attende un decreto del ministero della Salute che stabilisca, o meno, i requisiti economici per l’accesso al contributo.

Come fare domanda per Bonus latte artificiale 2020

Mancano al momento istruzioni ufficiali su procedure e regole per presentare domanda per avere il bonus latte artificiale 2020 ma quasi certamente per ricevere il sostegno economico per l’acquisto del latte artificiale la domanda dovrà essere presentata all’Inps nelle consuete modalità previste. Si attendono, però, ulteriori decisioni e conferme in merito.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: