Bonus mobili 2020 a chi spetta, importi e detrazioni ufficiali

di Marianna Quatraro pubblicato il
Bonus mobili 2020 a chi spetta, importi

Bonus mobili 2020 chi spetta importi detrazioni

Confermato ancora per il 2020 il bonus mobili per l’acquisto di mobili, complementi di arredamento e grandi elettrodomestici di elevata classe energetica

Via libera al bonus mobili anche nel 2020: il primo testo approvato della nuova Legge di Bilancio 2020 conferma anche per il prossimo anno diversi bonus casa già in vigore, dal bonus ristrutturazioni edilizie, a ecobonus, sismabous e bonus mobili. Vediamo le regole del bonus mobili 2020, a chi spetta e quali sono le detrazioni ufficiali.

A chi spetta il bonus mobili 2020

Il bonus mobili 2020 spetta a tutti coloro che effettuano lavori di ristrutturazione edilizia della propria casa e il bonus si ottiene in dichiarazione dei redditi, inserendo nel Modello 730 o Modello Unico le spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. E’ bene precisare che la data dell'inizio dei lavori di ristrutturazione della casa deve precedere la data di acquisto dei mobili.

Bonus mobili 2020: importi e detrazioni ufficiali

Anche per il prossimo anno il Bonus mobili permetterà di avere una detrazione Irpef al 50% per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) per l’arredamento di un immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione vale su una spesa massima di 10mila euro e viene divisa dieci quote annuali di pari importo.

Per dimostrare l’avvenuta spesa di mobili ed elettrodomestici destinati all’arredo di una casa in ristrutturazione è bene effettuare i dovuti pagamenti con sistemi tracciabili indicati dall’Agenzia delle Entrate e cioè con bonifico, bancomat, carta di debito o carta di credito, conservando poi tutte le ricevute di pagamento o altri documenti che attestino l’avvenuto pagamento.

Non si può ancora accedere beneficiare del bonus mobili 2020 se si effettuano pagamenti con assegni, contanti e altri mezzi di pagamento non tracciabili. Anche per il bonus mobili sono previste detrazioni del 19% nel caso in cui si effettuano le spese con pagamenti tracciabili, bancomat o carte di credito.

Cosa si può acquistare con il bonus mobili 2020

Con il bonus mobili 2020 è possibile acquistare ogni genere di arredamento e mobile nonché, come detto, elettrodomestici a condizione che siano di una elevata classe energetica. Si possono, dunque, acquistare:

  • letti e materassi;
  • comodini;
  • armadi;
  • cassettiere;
  • librerie;
  • scrivanie;
  • divani e poltrone;
  • tavoli e sedie;
  • credenze;
  • apparecchi di illuminazione che rappresentano un importante completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione;
  • grandi elettrodomestici, purchè dotati di etichetta energetica di classe A+ o superiore, A o superiore per i forni.

Per  l’acquisto di grandi elettrodomestici sprovvisti di etichetta energetica, si può usufruire del bonus solo se non è ancora previsto l’obbligo di etichetta energetica per quella tipologia di elettrodomestico.

Rientrano tra i grandi elettrodomestici lavatrici, congelatori, frigoriferi, asciugatrici, lavastoviglie, forni a microonde, stufe elettriche, ventilatori elettrici, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":