Multa auto come sapere se ho preso sanzione se sono in dubbio di aver fatto infrazione

Zona a traffico limitato, corsie preferenziali e autovelox, divieto di sosta: come fare a sapere se ho preso una sanzione per aver commesso una infrazione?

Multa auto come sapere se ho preso sanzi

Come sapere se ho preso sanzione auto?


Farsi rodere dall'incertezza perché non si è sicuri di essere scampati a una multa. Può succedere ad esempio quando, nelle piccole e grandi città, si imbocca una strada che fa parte della Zona a traffico limitato oppure una corsia preferenziale. Le telecamere avranno ripreso il numero di targa? Arriverà la multa a casa? Oppure, situazione ancora più comune, succede lungo strade e autostrade con la presenza di autovelox. I dubbi sul superamento dei limiti di velocità possono diventare un incubo sia perché spesso e volentieri le multe sono salate e sia, perché no, l'automobilista si trovava in quella zona in incognito.

E magari con una vettura non di sua proprietà. E allora vogliamo capire come anticipare i tempi ovvero come fare a sapere se ho preso una sanzione per aver commesso una infrazione.

Come fare a sapere se ho preso una sanzione auto?

Zona a traffico limitato, corsie preferenziali e autovelox. Ma c'è anche un altro caso molto frequente di rischio multa ed è il divieto di sosta. Può infatti capitare che si ha piena contezza di aver parcheggiato dove non si dovrebbe, con tanto di segnaletica a indicarlo, oppure di essersi appropriato di uno spazio delimitato dalle strisce blu ma senza acquistare il relativo ticket. E in contemporanea di non trovare sul parabrezza il famoso foglietto con la multa da pagare.

I vigili urbani o gli ausiliari del traffico non hanno setacciato la zona per controllare le auto in divieto di sosta oppure il simpatico di turno ha sfilato la multa. Insomma, le potenziali occasioni di vedersi comminata una sanzione sono tante e non sempre si ha la certezza di essere stati sorpresi a infrangere le regole di base del Codice della strada.

E c'è anche una brutta notizia per gli automobilisti: non è possibile sapere se ho preso una sanzione per aver commesso una infrazione. Non c'è un database consultabile a cui fare riferimento. L'unica possibilità - limitata in pochi casi - è incrociare il vigile urbano negli stessi momenti in cui si sale a bordo dell'auto parcheggiata in divieto di sosta e chiedergli se si è stati sanzionati. Con il rischio però che decida di farlo proprio in quel momento. Occorre quindi solo aspettare l'eventuale notifica della notifica della sanzione.

Tempi della notifica multa auto

I tempi? Non sono immediati perché la contravvenzione deve essere spedita entro 90 giorni dall'illecito (oppure 150 giorni se la residenza è all'estero). Tre mesi. Scaduti questi termini ovvero se l'agente accertatore - polizia stradale, carabinieri, ausiliari del traffico, polizia di Stato, guardia di finanza, polizia provinciale - consegna la multa in ritardo, la contravvenzione non ha più valore e non può essere applicata. In ogni caso, qualunque sia l'organo accertatore dell'infrazione al Codice della strada, i tempi entro i quali la multa deve essere notificata affinché non cada in prescrizione, sono gli stessi.

E il fatto che il termine per la notifica decorra dalla data del suo accertamento e non da quella dell'infrazione, rappresenta un vantaggi per le amministrazioni comunali dei territorio in cui viene commessa l'infrazione.

Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il