Multe auto 2019 novità. Cosa cambia, quattro modifiche importanti

La prima modifica da segnalare è quella più diretta e riguarda l'aumento degli importi da versare per le multe auto. Si tratta di aggravi di pochi ma decisivi euro.

Multe auto 2019 novità. Cosa cambia, qua

Multe auto, aumenti tassi di interesse


Cambiano le regole sulle multe auto 2019 con quattro importanti novità e tre di queste prevedono un aumento dei costi o una maggiore severità nel caso di infrazioni al Codice della strada. Si va dall'aumento dei costi per le sanzioni ricevuto fino alla aggravio dei tassi di interesse applicati per chi non si decide di mettersi in regola con la multa auto nei tempi indicati. Si tratta di un aspetto rischioso perché la somma finale da corrispondere è destinata a salire mese dopo mese. Ecco quindi il pugno duro per chi guida senza assicurazione auto in termini di multe e sospensione della patente. Di contro si segnala la rottamazione multe auto tra condono e pace fiscale, ma solo a condizioni ben precise e con il rispetto di due importanti requisiti. 

Aumento costi multe auto

La prima modifica da segnalare è quella più diretta e riguarda l'aumento degli importi da versare per le multe auto. Si tratta di aggravi di pochi ma decisivi euro sia per l'automobilista e sia per le casse comunali. Di fatto sono coinvolte tutte le infrazioni al Codice della strada, dal classico divieto di sosta alle violazioni alle Zone a traffico limitato, dall'eccesso di velocità (la multa auto varia in base allo sforamento del limiti) all'uso del cellulare mentre si guida, dalla guida senza catene o gomme da neve alla guida in stato di ebrezza per cui è prevista anche la sospensione della patente.

Multe auto, aumenti tassi di interesse per chi paga in ritardo

Ma non solo le mute auto non adesso più care e le infrazioni al Codice della strada sono pagate a caro prezzo. Perché il 2019 è anche l'anno dei tassi di interesse più alti per chi si mette a regola in ritardo sulle stesse multe auto. Più del doppio, dallo 0,3% annuo allo 0,8%. In pratica, per le violazioni commesse nel corso dell'anno si applicano gli interessi legali dello 0,8%, così come stabilito dal Ministero dell'Economia tenendo conto del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato fino a 12 mesi e del tasso di inflazione registrato.

Rottamazione multe auto tra condono e pace fiscale

Con un colpo di spugna, tutte le multe non pagate tra il 2000 e il 2010 sono state cancellate, ma solo se l'importo complessivo è inferiore a 1.000 euro. Se entrambi i requisiti sono rispettati, temporale ed economico, la cartelle esattoriale finisce al macero. Si tratta di una delle novità che rientra nella pace fiscale 2019 che prevede appunto la rottamazione anche delle multe auto. Da ricordare come non occorra presentare domanda di condono perché l'operazione viene eseguita in automatico dall'Agenzia delle entrate.

Auto senza assicurazione, multe pesanti

Si aggiornata la tabella punti perché tra le cause che portano alla perdita c'è anche la circolazione senza assicurazione. O meglio, le nuove regole prevedono un giro di vite anche in termini di sanzioni. Più precisamente, chi viene sorpreso senza la Rc auto obbligatoria va incontro alla decurtazione di 5 punti patenti, che diventano 10 per i neopatentati. La lista della sanzioni si compone anche del raddoppio della multa da 1.682 euro a 6.574 euro, oltre alla sospensione della patente fino a 2 mesi nel caso in cui l'infrazione si ripeta nel biennio.

Da ricordare anche tutte le tipologie e i tipi di multa auto attuali ed esistenti con gli importi massimi e minimi che abbiamo spiegato e di cui abbiamo scritto una lista ed un elenco aggiornato in un precedente articolo

Ultime Notizie