Multe auto notifica, tempi massimi ricevimento. Quando e come, entro quando può arrivare

di Luigi Mannini pubblicato il
Multe auto notifica, tempi massimi ricev

Multe auto, entro quanto deve essere notificata

Qualunque sia l'organo che accerta l'infrazione al Codice della strada, i tempi entro i quali la multa deve essere notificata affinché non cada in prescrizione, sono gli stessi.

Commessa una infrazione al Codice della strada ma la multa non è arrivata? Si vivono giorni di attesa, ma fortunatamente non sono eterni aspettando la lettera con la richiesta di pagamento. Perché esistono tempi ben precisi entro i quali deve essere notificata una multa. Una volta che sono scaduti, non è più possibile né chiedere e né sollecitare il pagamento che cade inesorabilmente in prescrizione e l'automobilista riesce così a mettersi al riparo dall'apertura del portafogli. Dalle regole non si prescinde e non ci resta adesso da scoprire entro quanto tempo deve essere notificata una multa ovvero quali sono i temi massimo di ricevimento di una multa auto. Anche perché chi guida di frequente un'auto sa bene come sia facile commettere innocenti infrazioni, come il modesto superamento dei limiti di velocità o un divieto di sosta o di fermata, che poi si paga a caro prezzo in termini di sanzioni amministrative.

Multe auto, entro quanto tempo deve essere notificata una multa

Una premessa è innanzitutto indispensabile: non c'è alcuna differenza e qualunque sia l'organo che accerta l'infrazione al Codice della strada, i tempi entro i quali la multa deve essere notificata affinché non cada in prescrizione, sono gli stessi. E così poco importa se a elevare la multa auto siano la polizia stradale, i carabinieri, gli ausiliari del traffico, la polizia di Stato, la guardia di finanza e perfino la polizia provinciale. In tutti i casi il verbale va notificato al trasgressore entro 100 giorni dall'accertamento della violazione. La sola eccezione è rappresentata dai residenti all'estero per cui la notifica deve essere ricevuta entro 360 giorni dal solito accertamento. Ma se e solo se la violazione è stata contestata immediatamente all'automobilista trasgressore. In caso contrario i tempi massimi di ricevimento della notifica della multa auto sono completamente differenti.

Contestazione sul posto e non immediata: tempi di notifica

L'alternativa alla contestazione sul posto dell'infrazione al Codice della strada è quella differita ovvero non immediata. In questo caso i tempi di notifica variano: entro 90 giorni al trasgressore o a uno degli obbligati in solido, ma con il conteggio che inizia dalla data di accertamento o dal momento in cui l'autorità (polizia stradale, carabinieri, ausiliari del traffico, polizia di Stato, guardia di finanza, polizia provinciale) individua il responsabile o gli obbligati in solido. Tempi più lunghi per i residenti all'estero: 360 giorni. Il fatto il termine per la notifica decorra dalla data del suo accertamento e non da quella dell'infrazione, rappresenta per le amministrazioni comunali dei territorio in cui viene commessa l'infrazione un punto a favore. In qualche modo si tratta di un guadagno di tempo ulteriore prima che l'importo non sia più esigibile.

Occorre infine far presente che i verbali delle multe auto entrano nel fascicolo degli atti processuali. Vuol dire che per loro non si applica il termine di sospensione feriale dal primo al 31 agosto di ogni anno. E ancora bisogna sempre attenti ai tempi di prescrizione delle multe. Da ricordare, anche, che si possono fare ricorsi contro le multe e sanzioni stradali in vari modi dal prefetto al gudice di pace e non solo.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: