Condizionatori con detrazione al 110% ristrutturazioni si possono avere o no

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Condizionatori con detrazione al 110% ri

Tanti lavori di ristrutturazioni con detrazione 110%

Si va verso la concessione dalla possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione del 110% anche per gli interventi di riqualificazione energetica.

Quella che viene approvata con il decreto di maggio è una vera e propria maxi detrazione. Per due ragioni: per la quota al 110% di spesa agevolabile e per i numerosi interventi agevolabili.

A noi interessa adesso sapere se nel pacchetto di facilitazioni rientra anche la spesa per l'acquisto e l'installazione di condizionatori, anche e soprattutto in vista dell'estate, ma è interessante fare notare alcuni utili aspetti operativi.

In attesa della conferma ufficiale attesa nelle prossime ore, si va verso la concessione dalla possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione del 110% anche per gli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari e non solo per quelli sulle parti comuni di edifici condominiali.

In questo modo si riesce a raggiungere un numero di beneficiari ben maggiore. Lo scopo dichiarato è favorire la ripresa economica del Paese sfruttando la chiave dell'edilizia privata con il coinvolgimento dell'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile nel fare i controlli. Scopriamo quindi

  • Detrazioni al 110% anche per i condizionatori o no
  • Tanti lavori di ristrutturazioni con detrazione 110%

Detrazioni al 110% anche per i condizionatori o no

L'opportunità che si presenta è sicuramente interessante perché anche gli interventi di installazione di un condizionatore rientrano tra quelli oggetto della detrazione al 110%.

A condizione però che assicurino un vero risparmio energetico rispetto, ad esempio, al precedente. Si tratta comunque di un orientamento in attesa che tutti i dettagli siano definiti nel decreto di maggio che potrebbe allargare o restringere le maglie.

Per comprendere l'attenzione verso la riqualificazione energetica, si va verso la conferma della sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza e alla sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Così come all'acquisto e posa in opera di schermature solari e di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Tanti lavori di ristrutturazioni con detrazione 110%

Non solo gli sconti sul condizionatore, via libera alla detrazione al 100% anche per la riqualificazione energetica di edifici esistenti, per l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione ad aria o ad acqua e per interventi su involucro di edifici esistenti.

Se c'è comunque un aspetto da non sottovalutare è la spesa massima ammessa per accedere alla detrazione. Per ciascuno di questi interventi dovrebbe infatti essere fissato un tetto di prezzo che può essere oggetto di detrazione.

Potrebbe fare eccezione l'acquisto, l'installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda, di climatizzazione delle unità abitative.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie