Contabilizzatori e valvole caloriferi, al via controlli. Multe molto salate

di Marianna Quatraro pubblicato il

Le regioni hanno acceso il semaforo verde al recepimento della normativa nazionale nella parte relativa ai controlli contabilizzatori di calore e termosifoni.

Contabilizzatori e valvole caloriferi, a

Vantaggi contabilizzatori di calore e termosifoni

Al via la seconda fase dei contabilizzatori di calore e termosifoni. Se due anni fa sono scaduti in termini per mettersi a norma sul versante del riscaldamento centralizzato e del teleriscaldamento, adesso scattano i controlli regionali alla ricerca di irregolarità. E attenzione, perché le inadempienze si pagano a caro prezzo con multe fino a 2.500 euro. Che qualcosa non funzioni alla perfezione è dimostrato dai dati perché, dopo il boom iniziale della messa in regola in seguito all'introduzione delle nuove disposizioni, è stata registrata una grande frenata, a tal punto che si stima che un impianto su due sia irregolare.

Come premesso, i controlli sono a cura delle Regioni, ma non tutte si muovono alle stessa velocità. Perché c'è chi ha già messo la macchina dei controlli a regome con l'istituzione di accurati registri e chi è in ritardo a tal punto da aver assegnato le operazioni ai Comuni. La mappa dell'Italia sui controlli di contabilizzatori di calore e termosifoni è insomma macchia di leopardo.

Controlli contabilizzatori di calore e termosifoni

Le regioni hanno dunque acceso il semaforo verde al recepimento della normativa nazionale nella parte relativa ai controlli contabilizzatori di calore e termosifoni, appoggiandosi anche ai comuni più grandi quando necessario. Si tratta di Valle d'Aosta (Aosta), Piemonte (Torino), Trentino Alto Adige (Trento), Veneto (Venezia), Friuli Venezia Giulia (Trieste), Lombardia (Milano), Liguria (Genova), Emilia Romagna (Bologna), Lazio (Roma), Toscana (Firenze), Marche (Ancona), Umbria (Perugia), Abruzzo (L'Aquila), Basilicata (Potenza), Calabria (Catanzaro), Campania (Napoli), Molise (Campobasso), Puglia (Bari), Sicilia (Palermo), Sardegna (Cagliari).

Le valvole termostatiche sono considerate grandi amiche della contabilizzazione del calore nella casa. Sono quelle in grado di regolare la temperatura interna dell’abitazione evitando sprechi e dispersioni ovvero un risparmio in bolletta del 6-7%. Devono essere obbligatoriamente installate su ciascun termosifone del proprio appartamento.

Vantaggi contabilizzatori di calore e termosifoni

I caloriferi più vecchi sono di solito dotati di valvole manuali e non automatiche. Ci sono però alcuni consigli utili da seguire per ridurre i consumi e usarle al meglio ovvero contenere le temperature, non coprire i caloriferi, rinnovare di frequente l’aria nelle stanze ma per poco tempo, in caso di assenze per qualche ora non chiudere la valvola per poi portarla in posizione massima al rientro, non spegnere i caloriferi, condividere con i condomini le informazioni sul corretto utilizzo delle valvole e i benefici per i consumi.

Anche per i climatizzatori è in vigore una classificazione energetica così come per tutti gli elettrodomestici. Diventa così più facile fare un acquisto consapevole sulla base dei consumi. Con le nuove sigle, l’efficienza energetica si basa sui due indici di efficienza stagionale ovvero il Seer (per il periodo estivo) per il funzionamento in raffreddamento e lo Scop (per l’inverno) per quello in riscaldamento.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":