Controlli fisco su persone fisiche. Quando scattano con nuove pagelle fisco Agenzia Entrate

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Controlli fisco su persone fisiche. Quan

Controlli Agenzia entrate su persone fisiche

La nuova offensiva dell'Agenzia delle entrate contro l'evasione fiscale trova la sua origine nel potenziamento degli strumenti tecnologici a sua disposizione.

Se non è una lotta serrata contro l'evasione fiscale poco ci manca perché l'offensiva che l'Agenzia delle entrate ha intenzione di scatenare nel 2020 è senza precedenti. Stando alle anticipazioni che stanno febbrilmente girando in queste ore, l'intenzione del fisco è di creare una vera e propria mappatura dei contribuenti italiani.

Significa che non solo saranno passate ai raggi X le posizioni di chi paga e non paga le tasse grazie ad algoritmi sempre più sofisticati. Ma allo stesso tempo a ciascun contribuente sarà assegnato un voto numerico.

Proprio così, vere e proprie pagelle numeriche che avranno un significato chiaro e preciso: bocciatura nel caso in cui i voti saranno bassi oppure promozione se saranno alti. E le conseguenze saranno facilmente immaginabili. Cerchiamo di saperne di più ovvero

  • Controlli Agenzia entrate su persone fisiche
  • Pagelle fisco, quando scattano

Controlli Agenzia entrate su persone fisiche

La nuova offensiva dell'Agenzia delle entrate per stanare gli evasori fiscali non sorprende e trova la sua origine nel potenziamento degli strumenti tecnologici a sua disposizione.

Algoritmi sempre più evoluti - anche se non infallibili e da qui l'importanza per il contribuente di conservare i documenti necessari per giustificare la provenienza di somme contestate - e un maggiore coordinamento con gli istituti di credito permettono al fisco e alle fiamme gialle di alzare il tiro.

E fanno a tal punto da permettere di stilare la pagella dei contribuenti. Si tratta del risultato finale dell'incrocio delle informazioni a disposizione. Qualcosa di simile si era vista con gli Indici sintetici di affidabilità a cui sono sottoposti i lavoratori autonomi come artigiani e commercianti, ma in questo caso a essere tirata in ballo è la totalità dei contribuenti.

Dal punto di vista tecnico, l'alert nei piani altri degli uffici centrali delle Entrate scatta quando dall'incrocio tra le informazioni presenti nelle dichiarazioni fiscali e quelle raccolte nell'anagrafe dei rapporti finanziari salta fuori un'anomalia.

Pagelle fisco, quando scattano

Un ruolo centrale in questa nuova azione di contrasto dell'evasione fiscale sarà dunque ricoperto dall'anagrafe dei rapporti finanziari ovvero quel grande archivio a cui hanno accesso gli uomini dell'Agenzia delle entrate e i militari della Guardia di finanza in cui finiscono informazioni cruciali, come quelli relativi ai saldi iniziali e finali o gli importi totali delle movimentazioni.

I tempi dell'entrata in vigore di questo pacchetto di novità sono molto stretti, considerando che tutto è messo nero su bianco nella legge di Bilancio in via di approvazione entro la fine dell'anno. Tuttavia c'è la voce del garante della privacy che si fa sentire per via dell'indispensabilità di tutelare il diritto alla riservatezza dei contribuenti.

In particolare in riferimento alla pubblicità delle procedure di reclutamento del personale pubblico, alle limitazioni dei diritti dell'interessato, all'analisi del rischio per finalità di prevenzione e contrasto dell'evasione fiscale.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: