Detrazioni esami medici 2020 a chi spettano, importi, pagamenti contanti, carta di credito, bancomat

di Marianna Quatraro pubblicato il
Detrazioni esami medici 2020 a chi spett

Detrazioni esami medici 2020 chi importi pagamenti

Quali sono gli esami medici che beneficiano delle detrazioni fiscali 2020 e come effettuare pagamenti: novità e chiarimenti

Via libera alla possibilità di detrazione dei spese mediche anche se pagate in contanti. La nuova Legge di Bilancio 2020 ha introdotto tra le diverse novità al via il prossimo anno anche una serie di nuove misure per combattere l’evasione fiscale che ancora dilaga nel nostro Paese. Quali sono le novità previste per le detrazioni per esami medici 2020?

Detrazioni esami medici 2020: a chi spettano e importi

Le detrazioni fiscali per esami medici 2020 spettano a tutti i cittadini contribuenti che sostengono effettivamente le spese effettuare i suddetti esami. Per essere detraibili, gli esami medici specialistici effettuati in centri autorizzati devono riportare nella relativa documentazione che sono state eseguite sotto la responsabilità tecnica di uno specialista.

Detrazioni esami medici 2020: lista

La lista degli esami medici per cui si può beneficare della detrazione fiscale 2020 prevista in dichiarazione dei redditi comprende:

  • esami di laboratorio;
  • esami allergologici,
  • esami audiometrici;
  • esami cardiologici;
  • esami dermatologici;    
  • ecodoppler;
  • Ecg (elettrocardiogramma);
  • esami per controllo glicemia;
  • colonoscopia;  
  • esami ematologi;
  • esami neurologici;
  • esami ginecologici;
  • esami nefrologici;
  • esami oculistici;
  • esami urologici;  
  • esami otorinolaringoiatrici;
  • esami pediatria;
  • esami di diagnosi prenatale;
  • esami reumatologici.

Non sono, invece, detraibili le spese sostenute per esami sostenuti dai pedagogisti e sedute di logoterapia.

Detrazioni esami medici 2020: sistemi di pagamento validi

Le detrazioni fiscali del 19% per esami medici si possono indicare in detrazione dei redditi effettuando pagamenti con strumenti tracciabili, come bancomat o carte di credito, ma anche in contanti. Le uniche detrazioni ammesse pur con pagamenti in contanti, infatti, sono quelle relative a spese sostenute per esami medici e spese sanitarie.

Per beneficiare della detrazione basterà riportare nel modello 730 le spese sostenute e conservare i relativi documenti che attestano l’avvenuto pagamento da parte del contribuente. I documenti da conservare sono fatture e ricevute fiscali rilasciate dallo specialista, dall’ospedale o dal centro sanitario che ha effettuato la prestazione.

     

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: