Detrazioni ristrutturazioni casa si può avere per fare parete di cartongesso o

di Marianna Quatraro pubblicato il
Detrazioni ristrutturazioni casa si può

Detrazioni ristrutturazioni casa fare parete cartongesso no

Quanto fare una parere di cartongesso da diritto a detrazioni al 50% pe ristrutturazione casa: cosa c’è da sapere

Se alzo una parete di cartongesso in casa posso usufruire della detrazione per ristrutturazione casa al 50%? Sono diverse le domande che vengono poste sui lavori di ristrutturazione casa che danno dritto alla detrazione fiscale del 50% entro il limite di spesa di 96mila euro. Vediamo cosa è previsto per chi fa in casa una parete di cartongesso.

Detrazioni ristrutturazioni casa si può avere per parete di cartongesso o no

Decidere di fare in casa una parete in cartongesso per dividere un ambiente interno rientra tra gli interventi che danno diritto ad usufruire delle detrazioni casa de 50% ma solo a determinate condizioni. Fare una parete di cartongesso per dividere una stanza grande in due ambienti dà diritto a chiedere la detrazione per lavori in casa al 50% solo se l’intervento rientra in un piano di ristrutturazione più ampio.

La detrazione fiscale del 50% per la realizzazione di pareti in cartongesso così come di controsoffitti in cartongesso vale solo se si tratta di opere di manutenzione straordinaria, soprattutto considerando che il cartongesso è un materiale insonorizzante, ignifugo e idrorepellente, adatto, dunque, ad essere usato in ogni ambiente di casa, anche nei locali più esposti all’umidità ed alla formazione di condensa. In questo caso è possibile ottenere la detrazione prevista fino ad un massimo di spesa di 96 mila euro e contestualmente accedere al bonus mobili per l’acquisto dei mobili della seconda camera che si ricava.

Detrazioni ristrutturazioni casa per lavori di manutenzione straordinaria

Per usufruire della detrazione casa al 50% per fare una parete di cartongesso è, dunque, necessario che tale lavoro rientri in un lavoro di manutenzione straordinario più ampio per la casa in questione. Quali sono i lavori di manutenzione straordinaria per cui vale la detrazione fiscale al 50% per ristrutturazione casa?

I lavori di manutenzione straordinaria di casa per avere la detrazione al 50% si suddividono in interventi su opere esterne e interne. Rientrano, in particolare, tra le opere esterne
Lavori di rifacimento o nuova realizzazione di intonaci esterni;
realizzazione di cancellate, ringhiere, muri di cinta e recinzioni;
sostituzione di infissi esterni, serramenti, persiane, serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso;
apertura di nuove porte o finestre verso l’esterno;
lavori per la creazione di cortili e giardini, anche con piantumazione di alberi.

Rientrano, invece, tra le opere interne:

  • lavori di realizzazione e miglioramento di bagni;
  • sostituzione di solai di copertura con altri aventi materiali e strutture differenti senza però modificare le quote di colmo o gronda;
  • rifacimento o modifica integrale degli impianti compresa l’installazione di pannelli solari o fotovoltaici;
  • rifacimento di scale e rampe;
  • divisioni o accorpamenti di unità immobiliare che però non comportino la modifica dell’assetto distributivo dell’intero fabbricato;
  • sostituzione dei tramezzi interni anche con modifica dello schema distributivo senza alterare le superfici, i volumi e le destinazioni d’uso;
  • installazione di ascensori e scale di sicurezza;
  • interventi volti al risparmio energetico.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie