Verniciare la casa detrazioni con o senza ristrutturazione casa

La tinteggiatura delle pareti interne della propria casa, i lavori per il risparmio energetico o di ristrutturazione danno diritto a detrazioni fiscali?

Verniciare la casa detrazioni con o senz

Tinteggiare pareti interne casa e detrazioni

Quali sono le detrazioni previste dalla legge 2019 per chi effettua lavoro di tinteggiatura degli interni e degli esterni della casa? Portare le spese in detrazione significa risparmiare una bella somma sulla cifra complessiva, da recuperare con la successiva dichiarazione dei redditi. Le possibilità offerte sono di due tipi: le detrazioni nell'ambito dei lavori per il risparmio energetico e le detrazioni legate alla ristrutturazione della casa i cui si va ad abitare.

In questo contesto vanno quindi distinti i lavori per tinteggiare le pareti interne, a carico del proprietario, e quelli delle pareti esteri, i cui costi per verniciare possono essere a carico dell'intero condominio.

Tinteggiare pareti interne casa e detrazioni possibili 2019

La combinazione tra tinteggiatura delle pareti interne della propria casa e assenza di lavori per il risparmio energetico o di ristrutturazione non dà diritto ad alcuna detrazione fiscale essendo considerato un intervento di natura ordinaria. Diverso è il caso in cui occorre vernicare le pareti interne del condominio sia perché la spesa può essere ripartita tra i vari proprietari di appartamenti e sia per la possibilità di fruire delle detrazioni legate alla ristrutturazione edilizia. Più precisamente, tra i lavori che fruiscono delle detrazioni rientrano

  1. Allargamento porte
  2. Barriere architettoniche
  3. Caloriferi e condizionatori
  4. Davanzali finestre e balconi
  5. Fognatura
  6. Gradini scale
  7. Impianto di riscaldamento autonomo interno
  8. Locale caldaia
  9. Messa a norma degli edifici
  10. Pavimentazione esterna
  11. Ricostruzione
  12. Serramenti esterni
  13. Travi
  14. Vespaio
  15. Zoccolo esterno facciata

Verniciare pareti esterne casa e detrazioni possibili 2019

Anche in questo caso a fare la differenza per la fruizione di detrazioni è il coinvolgimento o meno del resto del condominio. Sono infatti previste agevolazioni nel caso di tinteggiatura di pareti esterne di abitazioni singole solo in caso di materiali o colori. Al contrario, via libera alla detrazioni per qualunque intervento di verniciatura delle pareti esterne di un condominio.

Infine, al di là delle detrazioni legate alla ristrutturazione della casa, si può ottenere l'agevolazione anche nel caso in cui la tinteggiatura sia un'opera nel contesto di interventi che beneficiano del risparmio energetico. Precisiamo quindi che le spese da detrarre sono quelle sostenute per la pittura e non per l'acquisto degli utensili necessari per effettuare l'operazione.

A chi spetta la spesa per la verniciatura nei condomini?

A chi spetta la spesa della pittura delle ringhiere del balcone in un'abitazione? La risposta è presto detta: al proprietario, ma se l'appartamento è in affitto a doversi farsi carico delle spese è l'inquilino. La tinteggiatura è infatti un'opera di manutenzione ordinaria di competenza del conduttore, anche se è altrettanto vero che se l'inquilino è presente da poco tempo, i costi dovrebbero essere sostenuti dal proprietario, a meno di precisi accordi tra le parti. Naturalmente occorre rispettare quanto eventualmente stabilito dal regolamento condominiale sulla scelta dei colori delle ringhiere.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


di Marianna Quatraro pubblicato il