Fattura elettronica 2020, il REA obbligatorio o no da inserire

di Marianna Quatraro pubblicato il
Fattura elettronica 2020, il REA  obbli

Fattura elettronica 2020 REA obbligatorio inserire

Chiarimenti da Agenzia delle Entrate su obbligo o meno di inserimento del Rea nelle fatture elettroniche 2020: cosa c da sapere

Per la compilazione e l'emissione di una fattura elettronica, spesso ci si chiede se deve esservi riportato anche il numero di iscrizione al Registro Imprese o il numero REA, Repertorio Economico Amministrativo. E’ obbligatorio o no inserire nelle fattura elettronica 2020 il REA?

Fattura elettronica 2020 Rea obbligatorio o no

Stando a quanto confermano le ultime notizie, perché una fattura elettronica sia valida, come chiarito dall’Agenzia delle Entrate, deve riportare i dati del cedente/prestatore e indicare come numero di iscrizione al Registro Imprese, il numero REA, Repertorio Economico Amministrativo. Molte società indicano codice fiscale dell’impresa e non il numero di iscrizione al Registro Imprese.

E’ bene chiarire, come confermato dall’Agenzia delle Entrate, che il numero di iscrizione al registro Imprese è il codice fiscale. Stando al Codice Civile, negli atti e nella corrispondenza delle società soggette all'obbligo di iscrizione nel registro delle imprese nella fattura elettronica 2020 devono essere indicati l'ufficio del registro delle imprese presso il quale questa è iscritta il numero d'iscrizione al Registro Imprese e l’omessa indicazione prevede una sanzione amministrativa compresa tra i 103 e i 1.032 euro.

Il registro delle imprese, stando alle legge in vigore, è un registro in cui le imprese italiane, le imprese estere con sede o unità locale in Italia e gli altri enti (es. fondazioni, associazioni) che esercitano un'attività economica, devono obbligatoriamente iscriversi.

Riportare il REA, Repertorio Economico Amministrativo, che identifica la posizione dell'azienda nel registro di informazioni delle imprese, dove vengono raccolte informazioni amministrative ed economiche sulla stessa, non è obbligatorio e la sua assenza non ha alcun effetto sulla validità della documentazione e non obbliga all’emissione di una eventuale nota di variazione.

Pur non sussistendo alcun obbligo di emissione di note di variazione (o simili) per le fatture elettroniche eventualmente già inviate e senza REA, si tratta di una formalità cui sarebbe consigliabile adempiere.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie