Fattura elettronica novitÓ proroga oggi appare nuovo iter per rinvio sabato 12 Gennaio

Ancora nessuna proroga di obbligo di fatturazione elettronica discussa in Consiglio dei Ministri: ultime notizie e prossime possibilitÓ

Fattura elettronica novitÓ proroga oggi

Fattura elettronica novita oggi proroga venerdi 11 Gennaio


Novità rinvio fatturazione elettronica ancora possibile retrattiva e ultime notizie e ultimissime proroga fattura elettronica oggi sabato 12 Gennaio: Una nuova possibilità di proroga per la fattura elettronica è comparsa ieri e l'abbiamo spiegata nei dettagli sotto  di questo articolo nelle ultime notizie e ultimissime sul rinvio della fatturazione elettronica anche retroattivo. Rimane, comunque anche la possibilità che vi sia in prossimo decreto. Molto dipenderà sia dalle pressioni politiche in aumento che dal funzionamento della piattaforma anche e soprattutto a fine Gennaio e Febbraio come spiegato SOTTO. 
Tra le ultime novità, però, vi è anche la proroga della fatttura elettronica DE FACTO ch tante, tantissime aziende anche grandi gruppi stanno attuando, ribellandosi a questa situazione. Non c'è la proroga ufficiale e le aziende italiane se la sono fatta da sola come spiegato in questo nostro articolo di ieri sempre sulle novità della proroga della fattura elettronica

Nulla di fatto sulla proroga della fatturazione elettronica nel corso dei Consiglio dei Ministri tenutosi ieri. Tuttavia, stando a quanto riportano le ultime notizie ad oggi venerdì 11 gennaio, potrebbe profilarsi una nuova possibilità di proroga delle fatture elettroniche per tutti. Vediamo cosa sta accadendo e cosa potrebbe ancora cambiare.

Fattura elettronica: quando eventuale proroga

Stando a quanto riportano le ultime notizie, a sostenere le associazioni che hanno chiesto una proroga di avvio ufficiale del sistema obbligatorio per tutti di emissione di fatture elettronica vi sarebbero anche i partiti politici e, infatti, Forza Italia e Fratelli d’Italia, dopo aver più volte ribadito la necessità di un rinvio, hanno chiesto di inserire il provvedimento nel decreto semplificazioni che si prepara ad arrivare in aula martedì prossimo e si tratta dello stesso decreto che prevede la cancellazione dell’Ires per le associazioni di volontariato.

Il decreto semplificazioni è stato del resto definito dal premier Conte il primo decreto utile per cui inserirvi il provvedimento di proroga di obbligo di fatturazione elettronica sarebbe la strada più veloce. E da martedì prossimo sarà poi possibile presentare proposte ed emendamenti prima che approdi in prossimo Consiglio dei Ministri per l’approvazione ufficiale.

I tempi del prossimo Consiglio dei Ministri dovrebbero slittare al prossimo venerdì, quando saranno presenti tutti i membri, considerando che ministro del Lavoro Tria, premier Conte e vicepremier Di Maio non saranno in Italia nei giorni centrali della settimana perchè impegnati all’estero. Il ministro dell’Economia Giovanni Tria, sarà, infatti, impegnato a Mosca dal 14 al 16 e negli stessi giorni il premier Conte sarà in Niger e Ciad, mentre il vicepremier Luigi Di Maio sarà a Washington da lunedì a giovedì. Qualcuno tuttavia ipotizza anche un CdM organizzato per mercoledì.

Fattura elettronica: proroga da aziende e rischi febbraio

Considerando che le continue richieste di proroga di avvio dell’obbligo per tutti di fatturazione elettronica non sono state prese in considerazione dal governo e le necessità sono tante, le ultime notizie riportano la decisione di diversi operatori del settore, da piccoli esercenti a grandi catene di distribuzione, di prorogare in piana autonomia il via all’obbligo al prossimo 16 febbraio e sono molti coloro che stanno accogliendo i clienti alle casse esponendo cartelli che riportano ‘Fatturazione elettronica, servizio momentaneamente non disponibile. Rilasciamo a chiunque faccia richiesta la copia cortesia indicando allo stesso che potrà reperire la fattura elettronica sul proprio cassetto fiscale, con i limiti e nelle tempistiche legate al controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate’.

Le aziende, da sole, hanno facoltà di prorogare l’obbligo di emissioni delle fatture elettroniche perché la legge prevede la possibilità di trasmettere le fatture entro il 16 del mese successivo all'emissione, senza incorrere in alcuna sanzione, almeno fino alla fine del prossimo mese di giugno e così alcune aziende raccolgono i dati, rilasciano la fattura nel vecchio formato cartaceo e le accumulano, riservandosi gli invii entro il 16 febbraio.

In mancanza di una proroga che consenta l’ottimizzazione d’uso di software e piattaforme dedicate all’emissione delle fatture elettroniche e di risolvere i vizi relativi ai problemi di privacy dei dati sensibili dei cittadini, il grande problema per l’uso del sistema della fatturazione elettronica, stando a quanto riportano le ultime notizie, potrebbe profilarsi a partire dal prossimo mese di febbraio. Se, infatti, come dimostrato dai fatti e dalle denunce di commercialisti e altri intermediari, solo nei primi giorni dell’anno di avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica, quando non tutte le aziende erano tornate a lavoro, il sistema è risultato bloccato, per febbraio le previsioni parlano di vero e proprio intoppo, considerando che nello stesso mese partirà l’obbligo di fatturazione elettronica per ristoratori e albergator e si registrerà un picco di emissione di fatture elettroniche.