Fattura elettronica proroga novitÓ oggi lunedý dopo Legge Bilancio. Rinvio al 24 Dicembre

di Marianna Quatraro pubblicato il
Fattura elettronica proroga novitÓ oggi

Fattura elettronica proroga novitÓ commercialisti venerdý 21

Vi sono ancora tre possibilitÓ per la proroga della fattura elettronica che rimangono ad oggi lunedý 24 Dicembre. Uno Ŕ molto difficile, due sono possibili ma anch'essi non certo facili.

Nella legge di Bilancio 2018-2019 appena approvata in Senato non c'è stata nessuna proroga per la fattra elettronica, ma era molto difficile, come avevamo già scritto nelle ultime notizie e ultimissime. A questo punto rimangono tre possibilità, sottolineando che la pressione dei commercialisti, molti dei quali aperti anche oggi lunedì 24 Dicembre e poil 27-28 Dicembre proprio per le problematiche della fattura elettronica, sta crescendo così come quelle delle aziende e dei professionisti interessati. Molto dificile che vi sia una novità per le proroga della fatturazione elettronica al voto finale della Manovra di Bilancio il 28 Dicembre, a questo punto non rimane che sperare, per chi vuole il rinvioo, il pronunciamento del Tar a cui hanno fatto ricorso alcune associazioni dei commercialisti oppure un decreto legge di fine anno. TUTTI I DETTAGLI delle ultime  ovità e aggiornamenti sulle fattura elettroncia sono stati illustrati SOTTO
 

Continuano ad aumentare le richieste di proroga per l’avvio della fatturazione elettronica per tutti. Stando a quanto riportano le ultime notizie, ad oggi, lunedì 24 dicembre 2018, cresce infatti la richiesta di slittamento dei termini di avvio del sistema soprattutto da parte dei commercialisti. E, poi, quando e come ci potrebbe essere la proroga tanto attesa.

Fatturazione elettronica e obbligo: la posizione dei commercialisti

Gli stessi commercialisti, in un primo momento, sono stati divisi sulla proroga di fatturazione elettronica ma dalle ultime e ultimissime notizie, alla luce dei problemi sia dei software gestionali sia dei clienti a passare i dati, molti degli stesi commercialisti chiedono ora una proroga dell'ultimo momento. Nonostante diverse novità per cercare di venire incontro alle imprese, come rinvio delle sanzioni, possibilità di invio entro il termine di 10 giorni ed esenzione parziale di emissione di fatture elettroniche per medici e farmacie, i commercialisti hanno dimostrato posizioni diverse. Da un lato, infatti, l'ANC (Associazione Nazionale dei Commercialisti) ha intrapreso la strada legale contro l'Agenzia delle Entrate, dall'altro l'AIDC (Associazione Italiana Dottori Commercialisti) si è detta contraria ad ogni tipo di proroga.

Mentre è di qualche giorno fa la notizia di presentazione di un ricorso da parte di ANC al Tribunale Civile di Roma per avere la proroga di entrata in vigore della fatturazione elettronica, dall'altra, l’AIDC si è chiaramente dissociata dalla richiesta di rinvio dell’entrata in vigore della fatturazione elettronica. Secondo l’Associazione italiana dottori commercialisti, prorogare l’avvio del sistema di fatturazione elettronica non sarebbe di alcun giovamento, nonostante abbia chiaramente espresso condivisione con l’ANC sui timori dei problemi che potrebbero derivarne.  Dalle due posizioni di ANC e AIDC emerge, stando alle ultime notizie, dunque, che la fatturazione elettronica creerà diversi disagi.

Fattura elettronica: ricorso ANC contro Entrate per proroga

L’ANC, come sopra accennato, ha deciso di procedere per vie legali per quanto riguarda la proroga di fatturazione elettronica e ha presentato un ricorso al Tribunale Civile di Roma contro l’Agenzia delle Entrate per richiedere la proroga della fattura elettronica e il differimento dell’entrata in vigore della nuova normativa che stando a quanto attualmente stabilito entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2019. Il differimento, secondo l’ANC, dovrà considerare i vizi relativi al possibile uso improprio dei dati personali dei cittadini considerando che, come già sottolineato dal Garante della Privacy, in fattura vengono riportati non solo i dati fiscali inerenti il servizio o la cessione del bene ma anche dati privati dei cittadini di cui chiunque potrebbe entrare in possesso violando i principi della privacy.

Inoltre, sempre l’ANC ha segnalato rischio che la normativa sulla fatturazione elettronica, proprio a causa della grande molte di informazioni commerciali riportate, possa mettere in pericolo la sicurezza di un intero sistema economico.

Ecco le due possibilità rimaste per la proroga della fatturazione elettronica

A questo punto dopo che anche nella manovra non c'è nessun rinvio e che è ormaidifficile che compaia nella Legge di Bilancio, laprorga e il rinvio dlella fatturazione elettronica possono avvenire con il pronunciamento del Tar di Roma dove hanno fatto di urgenza ricorso i commerciarcialisti  oppure è possibile che qualcosa possa essere decisa nel corso del prossimo Consiglio dei Ministri, che potrebbe tenersi il 28 dicembre o slittare addirittura al 31 dove potrebbe essere emenato direttamente un decreto legge di rinvio.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: