Fattura elettronica novitÓ martedý oggi Decreto semplificazioni proroga 15 Gennaio 2019

di Marianna Quatraro pubblicato il
Fattura elettronica novitÓ martedý oggi

Fattura elettronica proroga oggi questa settimana

Nulla di fatto in questa settimana per la proroga di avvio obbligo della fattura elettronica: attesa per il nuovo Cdm della prossima settimana

Fattura elettronica novità oggi martedì e ultime notizie e ultimissime rinvio fatturazione elettronica retroattiva martedì 15 Gennaio 2019: Arriva oggi martedì 15 Gennaio in Parlamento l'atteso decreto semplificazioni uno dei momenti e occasioni come spiegato nelle ultime notizie e ultimissime, dove potrebbe essere ripresentata la richiesta di proroga della fattura elettronica anche se retroattiva.

L'idea di una richiesta o di un emendamento al testo ufficiale con la novità di una proroga della fatturazione elttronica retroattiva sarebbe dei Fratelli d'Italia questa volta probabilmente sostenuti anche da Forza Italia come aveva già detto l'esponente Bignani al momento del malfunzionamento della piattaforma Sdi.

Il decreto semlificazioni, tra l'altro come espresso dallo stesso Conte, dovrebbe essere urgente, in quanto deve sistemare la questione dell'Ires per il volontariato.

Ovviamente vi terremo aggiornati, ricordando che come abbiamo spiegato SOTTO non è l'unica via pe la proroga e che molte aziende la stanno anche già facendo da sle ribellandosi a questa situazione.
 

Si conclude un’altra settimana senza alcuna novità rilevante per quanto riguarda la fatturazione elettronica e le richieste di proroga dell’obbligo per tutti presentate e ribadite da diverse associazioni, tra cui l’Associazione Nazionale dei Commercialisti, e sostenute da diversi partiti politici, come Fratelli d’Italia e Forza Italia, che proprio negli ultimi giorni ha presentato una nuova proposta. Tuttavia, sulla proroga della fattra elettronica non è detta l’ultima parola ed è possibile che arrivi nei prossimi giorni.

Fattura elettronica: quando potrebbe arrivare proroga

Le ultime notizie confermano, infatti, che la decisione ufficiale di proroga di avvio dell’obbligo per tutti di fatture elettroniche potrebbe arrivare o con il decreto semplificazioni, che come spiegato dal premier Conte sarebbe il primo decreto utile in cui, tra l’altro, rientrerà la cancellazione dell’Ires per le associazioni di volontariato, o nel corso del prossimo Consiglio dei Ministri che, secondo le ultime e ultimissime notizie, potrebbe tenersi venerdì prossimo 18 gennaio o, secondo alcuni, anche mercoledì 16.

Fattura elettronica: problemi febbraio

La proroga dell’obbligo di fatturazione elettronica per tutti si sta rendendo sempre più necessario in vista soprattutto del prossimo mese di febbraio quando sembrerebbe prospettarsi un vero e proprio intoppo. Dal prossimo mese di febbraio, infatti, l’obbligo di fatturazione elettronica sarà esteso anche ad albergatori e ristoratori, il che implicherà un notevole aumento di emissioni di fatture elettroniche e sarà difficile da gestire.

I primi giorni di questo mese di gennaio, ad obbligo partito, quando ancora non tutte le aziende erano tornate a lavoro, la piattaforma di emissione di fatture elettroniche dell’Agenzia delle Entrate ha registrato non pochi problemi tanto che secondo quanto riportato da alcuni commercialisti e altri intermediari che hanno provato a inviare fatture per conto di loro clienti al momento dell’invio si sono ritrovati di fronte al messaggio ‘Il servizio non è al momento disponibile’. Dal canto suo, in questi giorni le stesse Entrate hanno prontamente smentito qualsiasi problema, spiegando che eventuali problemi di invio fatture elettroniche potrebbero essersi registrati solo con altri software.

Fattura elettronica: ultime notizie da aziende

Nell’attesa che una proroga di avvio obbligo della fatturazione elettronica venga eventualmente approvata dal governo, misura non certa ovviamente, le singole aziende in questi giorni hanno deciso in piena autonomia per una proroga. Stando, infatti, a quanto riportano ultime notizie, diversi operatori del settore, da piccoli commercianti a grandi catene di distribuzione, hanno deciso da sole di prorogare al prossimo 16 febbraio l’invio di fatture elettroniche e, del resto, si tratta di una possibilità prevista dalla legge che, infatti, permette di trasmettere le fatture entro il 16 del mese successivo all'emissione, senza incorrere in alcuna sanzione. Secondo quanto stabilito dal provvedimento di avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica per tutti, infatti, fino al prossimo mese di giugno non si applicherà alcuna sanzione a chi emetterà in ritardo fatture elettroniche.

Le aziende che hanno deciso di prorogare l’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica al momento di acquisti in queste settimane rilasciano fatture nel vecchio formato cartaceo, raccolgono i dati, accumulano le fatture e si riservano di inviarle entro il 16 febbraio, ritardo consentito dalla legge.

In virtù della decisione di avviare la proroga in piena autonomia, gli esercizi commerciali in questione accolgono i clienti alle casse con cartelli su cui si legge ‘Fatturazione elettronica, servizio momentaneamente non disponibile. Rilasciamo a chiunque faccia richiesta la copia cortesia indicando allo stesso che potrà reperire la fattura elettronica sul proprio cassetto fiscale, con i limiti e nelle tempistiche legate al controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate’.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: