Fatturazione elettronica novità oggi proroga nuove iniziative dopo piattaforma Sdi non funzionante oggi domenica 6 Gennaio

Ancora novità per quanto riguarda la proroga della fatturazione elettronica che potrebbe esserci anche retroattiva dopo diverse ultime novità di questa settimana.

Fatturazione elettronica novità oggi pro

Fatturazione elettronica novità proroga 2 gennaio


Proroga fattura elettronica novità e ultime notizie e ultissime fatturazione elettronica rinvio oggi domenica 6 Gennaio: Se da una parte l'Agenza delle Entrate afferma che non ci sono stati i problemi nel corso di giovedì sul sistema Sdi di interscambio delle fatture elettroniche, dall'altra continua ad aumentare la protesta come abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime sulla richiesta di proroga per la fattura elettronica e il suo rinvio retroattivo, come abbiamo visto ieri SOTTO nei paragrafi successivi. Ora, tra le ultime novità anche Forza Italia come già si preannunciava ieri è pronta a richiedere una proroga unendosi in questo tentativo di rinvio ai Fratelli d'Italia della Meloni. Ma tra le novità per la proroga della fattura elettronica, proprio derivante da questi ultimi problemi dalla piattaforma, si aggiunge alle proteste, ma che alle iniziative il Codacons con l'idea di difendere sia gli imprenditori che le piccole imprese, ma anche i consumatori da un possibile caos. E Codacons ha già riferito di aver fatto richiesta ufficiale di rinvio ed è pronto ad un ennesimo ricorso giudiziario.

Proroga fattura elettronica novità e ultime notizie e ultissime fatturazione elettronica rinvio oggi sabato 5 Gennaio:  Ancora ultime novità oggi sabato 5 Gennaio 2018 sulla fatura elettronica e novità sulla sua proroga dalla fatturazione elettronica anche retroattiva, in quanto entrata in vigore il 1 Gennaio. Dopo che la piattaforma Sdi, il sistema che permette l'interscambio delle fatture elettroniche è andata in tilt, non ha funzionato tra giovedì e venerdì, e ha fatto scattare l'allarme tra commercialisti e addetti ai lavori per il rischio che non riesca a sostenere il traffico delle fatture elettroniche quando tutte le aziende riapriranno, l'Agenzia delle Entrate ha diramento un comunicato ufficiale nel quale spiega che non ci sono stati assolutamente problemi e che oltre 3 milioni e mezzo di fatture sono state registrate e che il 97% delle operazioni è avvenuto senza blocchi o altri problemi. Il contrario di quello che mostrano gli screenshot di numerosi operatori nelle ultime notizie e ultimissime che mostrano come il sistema non funzionasse. A questo punto, la situazione rimane ancora molta incerta, con una richiesta di proroga sempre più forte dai commercialisti (almeno una parte) e pure dal mondo politico. Anche Forza Italia pare ci stia pensando di richiederla, dopo che l'On Bignami ha chiesto anche le dimissioni del Presidente dell'Agenzia delle Entrate. SOTTO ULTERIORI NEWS e aggiornamenti sulla fatturazione elettronica giorno per giorno e sulla prorora e rinvio

Proroga fattura elettronica novità e ultime notizie e ultissime fatturazione elettronica rinvio oggi venerdì 4 Gennaio: 
E’ stata nuovamente ribadita la richiesta di proroga dell’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica per tutti: associazioni del settore e imprese sono tornate ad avanzare nuovamente la richiesta al governo all’indomani dei primi problemi già registrati sulla piattaforma. Quando, infatti, ancora non tutte le aziende sono tornate a lavoro dalle ferie natalizie, in un giorno che potremmo considerare ancora festivo, ecco che si sono registrati già numerosi disservizi e malfunzionamenti e sembra che l’Agenzia delle Entrate non si sia preparata adeguatamente al debutto della fattura elettronica per tutti e a sopportare il traffico che inevitabilmente verrà generato. La denuncia arriva da diversi operatori del settore ed intermediari che avrebbero ripetutamente tentato di trasmettere al Sistema di Interscambio le fatture dei loro clienti, senza, però, alcun successo. Secondo quanto riferito, infatti, al momento dell’invio della fattura, appare il messaggio di errore che riporta ‘Il sistema non è al momento disponibile’. SOTTO ULTERIORI RICHIESTE fatte in queste giorni e questa settimana, nelle ultime notizie e ultimissime, per richiedere la proroga anche retroattiva della fatturazione elettronica

Proroga fattura elettronica novità e ultime notizie e ultissime fatturazione elettronica rinvio oggi giovedì 3 Gennaio: Viene ancora richiesta una proroga per la fatturazione elettronica anche oggi giovedì 3 Gennaio, nonostante ormai sia entrata in vigore dal 1 Gennaio 2019. E la richiesta su sollecitazione di diversi associazioni di commercialisti e aziende arriva ancora una volta dalla Meloni e dal suo partito, che in una intervista, rilasciata ieri sera, ha spiegato come con un semplice decreto, come avevamo fatto ieri SOTTO NOI, è possibile fare una proroga per la fatturazione elettronica e aiutare le imprese, i professionisti e gli commercialisti e professionisti che si dicono in forte difficoltà. Ma non c'è questa possibilità di prorga, ma anche altre, che rimangono valide, nelle ultime notizie e ultimissime, come il ricorso al TAR che ancora non si è espresso. SOTTO, tutte le spiegazioni, e ultime novità per il rinvio e la proroga della fattura elettronica.
 

Nessun passo indietro (ad oggi) sull’avvio dell'obbligo del sistema di fatturazione elettronica per tutti: stando a quanto confermano le ultime notizie ad oggi, mercoledì 2 gennaio, la nuova Legge di Stabilità 2019 approvata ufficialmente non ha, infatti, previsto alcuna proroga per l’avvio dell’obbligo di emissione di fattura elettronica per tutti (con l’unica eccezione di contribuenti rientranti nei regimi fiscali dei minimi o forfettario)  ma, stando alle ultime notizie, continuano ad arrivare richieste di rinvio e si spera ancora in ulteriori cambiamenti.

Fatturazione elettronica: speranze per proroga

All’indomani della approvazione della nuova Legge di Bilancio 2018-2019, l’unica possibilità esistente per l’approvazione di una eventuale proroga di avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica per tutti è il pronunciamento del Tar la cui sentenza potrebbe avere effetto retroattivo. La pronuncia del Tar è attesa dopo il ricorso presentato dall’Associazione Nazionale Commercialisti contro l’Agenzia delle Entrate, chiedendo il differimento dell’entrata in vigore della normativa sulla fatturazione elettronica a causa di problemi che i contribuenti potrebbero avere con i software pensati proprio per l’emissione delle stesse fatture telematiche e dell'avviso da parte del Garante della Privacy sulla possibile violazione di dati sensibili dei contribuenti stessi riportati nelle fatture elettroniche.

Secondo il Garante della Privacy, infatti, potrebbe sorgere un possibile uso improprio dei dati personali di ogni contribuente che verrebbero riportati sulle nuove fatture elettroniche, perchè il sistema di fatturazione elettronico messo a punto dall’Agenzia delle Entrate viola la normativa italiana ed europea sulla protezione dei dati personali, sia nella trasmissione, sia nella ricezione e conservazione delle fatture stesse. Le fatture, infatti, non riporteranno una cifratura particolare e memorizzata su server di posta elettronica, oltre ai dati prettamente fiscali necessari per ogni fattura, riporteranno anche dati personali dei clienti che potrebbero essere facilmente aggredibili, rappresentando un importante problema per tutti.

I commercialisti hanno, dunque, chiesto una proroga di avvio della fatturazione telematica almeno fino a quando non saranno risolti i problemi spiegati sul possibile uso improprio dei dati personali dei contribuenti. Stando alle ultime notizie, però, nell’attesa che il Tar si pronunci, a stabilire una proroga dell’entrata in vigore della fatturazione elettronica per tutti potrebbe esserci anche un decreto. Si tratta, però, di una possibilità che, seppur paventata, sembra al momento impossibile.

Fatturazione elettroniche e sanzioni: cosa è previsto

Nell’attesa di capire se ci sarà, o meno, una decisione di proroga di avvio del sistema di fatturazione elettronica obbligatorio per tutti con effetto retroattivo, è bene sapere che il primo periodo di avvio del sistema non sono previste sanzioni. Stando a quanto riportano le ultime notizie confermate dal nuovo decreto fiscale, infatti, multe e sanzioni i primi mesi di entrata in vigore del sistema saranno molto labili o quasi inesistenti.

In particolare, non è prevista alcuna sanzione per chi effettua la liquidazione periodica dell'Iva con cadenza trimestrale fino al 30 giugno ma solo a condizione che l'emissione della fattura elettronica avvenga entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell'imposta sul valore aggiunto. Nessuna sanzione prevista, invece, fino al prossimo 30 settembre 2019 per chi effettua la liquidazione dell'Iva con cadenza mensile.

Sempre fino al 30 giugno per i contribuenti che liquidano l’Iva trimestralmente e al 30 settembre per i contribuenti che liquidano l’Iva mensilmente, è prevista una riduzione delle sanzioni fino all’80% per violazione degli obblighi di emissione di fatturazione elettronica, ma solo a condizione che la fattura elettronica sia emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell'imposta sul valore aggiunto del periodo (trimestre o mese) successivo.