Fatture elettroniche errori su bollo. Proroga richiesta scadenza 23 Aprile. Aggiornamenti e novità oggi martedì 16 Aprile

I tempi stringono perché la scadenza per il pagamento dell'imposta di bollo nelle fatture elettroniche è fissata al 23 aprile. Costa sta succedendo.

Fatture elettroniche errori su bollo. Pr

Fatture elettroniche, errori sulle imposte di bollo

Per il bollo delle fatture elettroniche le software house dei programmi gestionali di fatturazione e i comemrcialisti segnalano alle Agenzie delle Entrate errori sul calcolo delgi importi. E si chiede la proroga. Ecco le novità e gli aggiornamenti ad oggi martedì 16 Aprile 2019

Non c'è pace per le fatture elettroniche perché accanto alle perplessità sull'introduzione di questa misura si stanno aggiungendo errori sulle modalità di applicazione. E alcuni sembrano decisamente clamorosi perché riguardano gli importi calcolati dall'Agenzia delle entrate che conterebbero errori sull'imposta di bollo. Ad accorgersene sono stati gli stessi contribuenti, ma anche le software house che si occupano della gestione delle fatture elettroniche.

La conseguenza della presenza di importi inseriti sul portale delle fatture che non corrispondono a quelli dovuti? La richiesta di proroga o la mancata applicazione di sanzioni in relazione a tempi e modi legati alla fattura elettronica e al pagamento dell'imposta di bollo, anche oggi lunedì 15 aprile 2019.

Fatture elettroniche, errori sulle imposte di bollo

I tempi stringono perché la scadenza per il pagamento dell'imposta di bollo nelle fatture elettroniche è fissata al 23 aprile. A essere interessate sono le fatture al di sotto di 77 euro che di fatto non sarebbero soggette a questo adempimento fiscale e che, in maniera paradossale, come ciascun contribuente può verificare in autonomia accedendo sul portale alla propria pagina personale - proprio queste fatture sono conteggiate dal sistema.

Come risolvere questo problema? Ricontrollando una per una e manualmente le fatture emesse e caricate nel sistema. Si tratterrebbe quindi di un adempimento supplementare e non richiesto che, in base al volume di lavoro, può richiedere molto tempo.

Fatture elettroniche e Agenzia delle entrate

E a proposito di scadenze imminenti, entro il 3 maggio 2019 i contribuenti devono decidere se aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici offerto dall'Agenzia delle entrate.

Sulla vicenda si è espresso anche Roberto Bellini, direttore generale di Assosoftware, che - contattato da Italia Oggi che ha portato la questione al centro dell'attenzione pubblica - ha rivelato di essere in contatto con l'Agenzia delle entrate per fornire supporto a soci e clienti. Si tratta di affermazioni che segnalano l'esistenza di un problema.

Ma a essere più preciso è Maurizio Postal, delegato alla fiscalità del Consiglio nazionale, secondo cui questo degli errori sulle imposte di bollo è l'ennesimo adempimento per una cosa che dovrebbe potersi effettuare in maniera automatica e che invece assorbe energia lavorativa in un aprile già convulso, visto che la scadenza è tra poco più di dieci giorni.