Fisconline, Pin non basta più per usare servizi. Ci vorrà Spid Fisco. Tutto cambiato

Entro la fine dell'anno il sistema di rilascio delle credenziali Fisconline per l'accesso ai servizi online da parte delle persone fisiche andrà in soffitta.

Fisconline, Pin non basta più per usare

Addio Fisconline, tutto con lo Spid


Per accedere e usare i vari servizi i vari Pin e login e password attuali non potranno più bastare, ma si dovrà usare lo SPid per forza. Cambierà, quindi, tutto e occorrerà seguire la procedura per averlo.

Si tratta dell'ultima novità prima del passaggio di mano ovvero del cambio al vertice dell'Agenzia delle entrate. Per accedere ai servizi online del fisco sarà indispensabile dotarsi dello Spid. Significa che entro la fine dell'anno Fisconline diventerà un ricordo. Secondo il direttore uscente dell'Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, i contribuenti non potranno che ricevere benefici in termini di fruibilità del sito e di accesso ai servizi proposti. Dal punto di vista del fisco si tratta di una spinta alla diffusione delle credenziali per accedere ai servizi della pubblica amministrazione, tra cui appunto quelli delle Entrate.

Addio Fisconline, tutto con lo Spid

C'è già allora una timeline perché entro la fine dell'anno il sistema di rilascio delle credenziali Fisconline per l'accesso ai servizi online da parte delle persone fisiche andrà in soffitta. Ci sarà spazio solo le credenziali Spid, peraltro adesso accompagnate da altre modalità di accesso al Cassetto Fiscale per persone fisiche e non, ovvero al Pin Fisconline, Entratel o Sister e alla Smart Card. A ben vedere c'è anche una seconda ragione che favorisce questo ricambio ed è sintetizzato dalle parole dello stesso Ruffini, secondo cui si potrà procedere alle risorse umane e strumentali dell'Agenzia impegnate nel processo di attribuzione delle credenziali.

Lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale) è una identità digitale che consente ai cittadini di accedere, con un nome utente e una password unici, a servizi online della pubblica amministrazione e in prospettiva anche dei privati. Tra i servizi ci sono consultazione della Certificazione Unica e la richiesta bollettini, Inps per il riscatto della laurea e la richiesta di assegni familiari; Agenzia delle entrate per la dichiarazione dei redditi e gli studi di settore. In base al servizio sono previsti tre livelli di sicurezza del Pin: solo username e password per i servizi base; username e password usa e getta per servizi che richiedono maggiore privacy; username, password e smart card a pagamento per i servizi che comportano trasferimenti di denaro o di documenti sensibili.

Ultime Notizie