Flat Tax 2019, calcolo tasse da pagare. E' ufficiale in Manovra, Legge di Bilancio.

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Flat Tax 2019, calcolo tasse da pagare.

Flat Tax 2019 regole calcolo tasse funzionamento

Regole e come funziona la flat tax e quali sono i limiti previsti per aderirvi: tutto quello che c’è da sapere e cosa fare dopo che la Flat Tax stessa è diventata ufficiale ed è stata approvata in Manovra Finanziaria e Legge di Stabilità 2018-2019

Prende il via nel 2019 la flat tax, tassa unica che riunisce tutte le imposte che attualmente si pagano, ad esclusione dei contributi previdenziali, con unica aliquota al 15 per chi ha guadagni entro i 65 mila euro. Stando alle ultime notizie, poi, dal prossimo 2020 dovrebbe debuttare una seconda aliquota al 20% per chi ha ricavi tra i 65mila e i 100mila euro. Ora la Flat Tax per il 2019 è, comunque, ufficiale con l'apporvazione in Manovra e Legge di Stabilità 2018-2019

Flat tax 2019: le regole

Possono aderire alla Flat Tax 2019 con aliquota al 15% lavoratori autonomi, Snc, Sas e Srl che abbiano ricavi fino a 65.000 euro e chi supera tale limiti non può accedervi, mentre per le start up e le attività avviate dagli under 35 l’aliquota è del 5%. Non possono, invece, aderire alla Flat Tax 2019 chi è soggetto ad un regime fiscale speciale ai fini Iva, come per esempio nel caso dei settori agricolo e ittico; chi non è residenti in Italia, a meno che non risieda in uno Stato membro dell’Unione Europea o in uno Stato aderente all’Accordo sullo Spazio economico europeo e produca reddito all’interno del territorio italiano per un ammontare di ricavi che rappresenti almeno il 75% di quelli complessivamente conseguiti; chi ha partecipazioni in società di persone, imprese familiari, associazioni, società a responsabilità limitata, associazioni in partecipazione. Tutti i requisiti nello specifico, a chi spetta e può aderire alla Flat Tax 2019 li abbiamo visti in un precedente articolo.
 
Nel calcolo dell’imposta sostitutiva, la Flat Tax al 15% considera le spese calcolate in modo forfettario attraverso il coefficiente di redditività e permette la deduzione dal reddito imponibile solo dei contributi obbligatori (non integrativi o complementari) versati all’Inps o alla propria Cassa privata Previdenziale l’anno precedente. Non è possibile dedurre nessun’altra tipologia di spesa sostenuta. Alla somma dovuta per la flat tax 2019, vengono sottratte le deduzioni definite in base all'entità del reddito; per chi guadagna fino a 35mila euro sono previste deduzioni di 3mila euro al posto di tutte le detrazioni fiscali oggi previste; per chi guadagna tra 35.001 e 50mila euro sono riconosciute detrazioni fiscali solo per carichi familiari; mentre non è prevista alcuna deduzione per guadagni pari o superiori a 50.001 euro. Tutte le regole sulla Flat Tax 2019 approfondite le abbiamo viste in questo articolo

Flat tax 2019: calcolo tasse

Quanto si paga di tasse, dunque, con la nuova flat tax? Per fare un esempio concreto, chi guadagna 25mila euro lordi annui, con la flat tax ha 3mila euro di deduzioni forfettarie con aliquota a 23%, per cui il calcolo sarebbe 25mila euro di reddito annuo meno tremila di deduzioni forfettarie e il risultato è il reddito imponibile, che in tal caso sarebbe di 22mila euro. A questi 22mila euro bisogna sommare il 23& di aliquota flat tax e si ottiene il risultat dell'imposta dovuta di 5.060 euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: