Isee corrente 2019, modello e documenti necessari. Come funziona, compilazione e calcolo

di Marianna Quatraro pubblicato il
Isee corrente 2019, modello e documenti

Isee corrente 2019 modello documenti compilazione calcolo

Quali sono le regole da seguire per compilare correttamente l’Isee corrente 2019 e come fare calcolo: cosa c’è da sapere

L’Isee Corrente è il modello che si basa sui redditi degli ultimi 12 mesi o, in alcuni casi, degli ultimi 2 mesi, è riservato ai lavoratori dipendenti o autonomi e serve per aggiornare la propria DSU, Dichiarazione Unica Sostitutiva, che definisce la situazione reddituale delle famiglie per la compilazione del modello Isee e il conseguente accesso a benefici e agevolazioni fiscali.

L’Isee Corrente 2019 ha, inoltre, una validità di sei mesi a partire dal momento della presentazione del modulo sostitutivo della dichiarazione. Vediamo quali sono le regole relative a compilazione e calcolo dell’Isee Corrente 2019.

Documenti necessari per Isee corrente 2019

Innanzitutto è bene chiarire che i documenti necessari per la compilazione dell’Isee corrente 2019 sono i seguenti:

  1. documenti che attestano la variazione della situazione lavorativa;
  2. modulo sostitutivo della dichiarazione (modello MS);
  3. documenti aggiornati, come le busta paga, che dimostrano la variazione del reddito.

Il Modello Ms si compone di diversi quadri da compilare che sono:

  1. Quadro S1, richiesta di Isee Corrente dove indicare il codice fiscale del dichiarante;
  2. Quadro S2, variazione della situazione lavorativa, dove indicare appunto tutti i casi di variazione di lavoro accorsa;
  3. Quadro S3, dove indicare la situazione reddituale corrente;
  4. Quadro S4, documentazione allegata dove indicare documentazione e certificazione che attestano effettivamente la variazione della condizione lavorativa.  

Come si calcola Isee corrente 2019

Una volta acquisiti tutti i documenti necessari, per il calcolo dell’Isee corrente 2019 bisogna considerare i redditi aggiornati dei componenti del nucleo familiare ed eventuali trattamenti assistenziali o di pensione e per l’aggiornamento dei redditi bisogna compilare il modulo sostitutivo della dichiarazione Isee riportando in particolare:

  1. redditi da lavoro dipendente percepiti nell’anno precedente a quello della richiesta;
  2.  
  3. redditi da lavoro dipendente percepiti nei 2 mesi precedenti a quello di richiesta della prestazione se il richiedente era lavoratore dipendente a tempo indeterminato;
  4. redditi d’impresa o di lavoro autonomo percepiti nell’anno precedente a quello della richiesta
  5. trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari percepiti nell’anno precedente a quello della richiesta.

Isee corrente 2019 ultime novità

Vi sono recenti novità che riguardano l'Isee corrente per aggiornare l'Isee ordinario quando subentrano variazioni importanti del reddito a causa di eventi come sospensione o perdita del posto di lavoro. Prima l'Isee corrente poteva essere chiesto se si verificavano contemporaneamente variazione della situazione reddituale del nucleo familiare negativa superiore al 25% e variazione della situazione lavorativa di almeno uno dei componenti il nucleo familiare, nei 18 mesi precedenti la richiesta.

Ora, invece, l'Isee corrente ha una durata maggiore che passa da 2 a 6 mesi, prevede un ampliamento dei i requisiti di variazione del reddito che permettono di chiedere l’Isee corrente, prevede modifiche di calcolo dell’Isee ordinario, che si potrà basare sul reddito del secondo anno precedente o sul precedente, in base a quanto sia più conveniente per il nucleo familiare, perdita di trattamenti assistenziali, previdenziali o indennitari esenti Irpef per il calcolo, e si può chiedere se si verifica una oscillazione superiore al 25% della situazione reddituale.

Isee Corrente 2019 come fare richiesta

Per fare richiesta dell’Isee corrente bisogna presentare apposita domanda allegando la relativa documentazione richiesta e bisogna avere un modello ISEE in corso di validità, variazione della situazione lavorativa per uno o più componenti del nucleo familiare e variazione della situazione reddituale complessiva del nucleo superiore al 25% rispetto al reddito dell’Isee ordinario.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: