Isee 2019 modello, regole da usare attuali fino entrata in vigore di modello Isee 2019 precompilato

La normativa relativa all'Isee 2019 è in via di revisione e in attesa di capire quanto entra in vigore modello Isee 2019 precompilato e le istruzioni da seguire.

Isee 2019 modello, regole da usare attua

Isee 2019, regole da seguire


L'orizzonte temporale da tenere in considerazione è quello del modello Isee 2019 precompilato, destinato a facilitare la vita in termini di Isee 2019 documenti e Isee 2019 Inps, ma su cui si resta ancora nell'incertezza perché non è ancora chiaro quando la novità troverà definitivamente spazio nell'ordinamento italiano. Ecco dunque che in riferimento ai documenti per Isee 2019 e al modello Isee online occorre ancora fare riferimento alle regole da usare attuali. Aspettando l'entrata in vigore del modello Isee 2019 precompilato in cui i dati dei componenti del nucleo familiare saranno inseriti in automatico, occorre indicare manualmente le informazioni riguardanti anche il documento d'identità in corso di validità,l'autocertificazione dello stato di famiglia, la tessera sanitaria di tutti i componenti del nucleo familiare e dei figli fiscalmente a carico non conviventi. Il tutto per accedere alle prestazioni previste.

Isee 2019, regole da seguire e rinnovo con il modello tradizionale

La normativa relativa all'Isee 2019 è in via di revisione e in attesa di capire quanto entra in vigore modello Isee 2019 precompilato e le istruzioni da seguire, è necessario fare rifeimento a quelle regole che prevedono che i dati reddituali del nucleo familiare si compongono della dichiarazione dei redditi e della Certificazione unica, dei canoni di locazione percepiti (in assenza dichiarazione redditi) e degli importi relativi agli assegni percepiti o corrisposti destinati al coniuge e ai figli, delle certificazioni venditori porta a porta e di quelle attestanti altri redditi percepiti nel corso dell'anno precedente, dei redditi di lavoro prestato nelle zone di frontiera e di quelli da attività agricola, dei redditi da lavoro dipendente prestato all'estero tassati solo all'estero e di quelli esenti o non imponibili non erogati dall'Inps se non in ragione della disabilità, fino ad arrivare ai contributi ricevuti da enti. Fino a che non ci sarà l'Isee precompilato, anche per il rinnovo da fare entro il 15 Gennaio, occorre seguire le corrette regole di compilazione e istruzioni e presentare i documenti necessari

Dati del patrimonio mobiliare e immobiliare per Isee 2019

Gli altri due aspetti cruciali di Isee 2019 per il calcolo esatto sono quelli relativi ai dati del patrimonio mobiliare e immobiliare del nucleo familiare. Nel primo filone rientrano senz'altro Iban e codice fiscale di tutti gli intermediari che gestiscono il patrimonio mobiliare, la giacenza media dei conti correnti e dei libretti di risparmio da richiedere all'istituto bancario e postale, il saldo contabile, al lordo degli interessi, di depositi e conti correnti bancari, postali, libretti postali anche per rapporti aperti ed estinti, le carte di debito prepagate, il valore nominale dei titoli di Stato ed equiparati, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi e assimilati, il valore risultante dall'ultimo prospetto redatto dalla società di gestione per azioni o quote di organismi di investimento collettivo di risparmio.

Tra i dati del patrimonio immobiliare del nucleo familiare, aspettando l'automatismo del modello Isee 2019 precompilato, rientrano invece la visura catastale di terreni e fabbricati, il valore delle aree edificabili, la quota di capitale residuo del mutuo stipulato per l'acquisto o costruzione di qualsiasi immobile posseduto dal nucleo familiare, il valore ai fini Ivie di immobili situati all'estero e relativi mutui.

Da ricordare che numerosi sono i bonus e le detrazioni in cui è necessario presentare il modello Isee per i quali si può fare domanda all'INPS e al proprio Comune a cui quest'anno nel 2019 si aggiunge la richiesta della pensione di cittadinanza che aumenta e integra le pensioni minime e poi il reddito di cittadinanza