Isee, dichiarazione unica scatta l'ora del rinnovo. La domanda con modello e utili info

Se si tratta di un semplice rinnovo non occorre presentare di nuovo domanda, ma basta depositare i documenti richiesti. Altrimenti occorre presentare domanda completa.

Isee, dichiarazione unica scatta l'o

Isee in scadenza, come fare rinnovo


Isee, la dichiarazione unica deve essere rinnovata. Ecco come procedere con la domanda con le informazioni utili per poterla fare e tutto l'iter da seguire e il modulo per il rinnovo della domanda già predisposto anche in pdf

Occorre fare in fretta perché i tempi stringono e per il rinnovo dell'Isee 2018 c'è tempo fino al 15 gennaio, giorno in cui va in scadenza la Dsu 2018 (Dichiarazione sostitutiva unica) ovvero il documento con i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di un nucleo familiare. Di positivo, come ricorda tempestivamente l'Inps in riferimento ai documenti da presentare per l'ottenimento delle agevolazioni famiglie con basso reddito, c'è la procedura da seguire è piuttosto semplice e non presenta alcuna complicazione. Non serve rifare domanda, ma basta presentare i documenti Isee. Di conseguenza, dal 15 gennaio in poi occorre provvedere a una nuova compilazione per continuare a ricevere le prestazioni erogate nel corso degli ultimi 12 mesi, fermo restando il possesso dei requisiti.

In sintesi se si tratta di un semplice rinnovo non occorre presentare di nuovo domanda, ma basta depositare i documenti richiesti. Se è la prima volta è invece necessaria depositare una specifica istanza. Anche per il 2018 le prestazioni richieste con l'Isee sono quelle di natura sociosanitaria; rivolte a minorenni, in presenza di genitori non conviventi; quelle per il diritto allo studio universitario; Isee corrente.

Isee: pochi giorni di tempo per il rinnovo

L'Isee è lo strumento di valutazione della situazione economica per chi richiede prestazioni sociali agevolate. L'Isee 2018 differisce sulla base della tipologia di prestazione richiesta ovvero

  1. Isee corrente
  2. prestazioni agevolate rivolte a minorenni, in presenza di genitori non conviventi
  3. prestazioni agevolate di natura sociosanitaria
  4. prestazioni per il diritto allo studio universitario

Si ottiene rapportando l'Indicatore della situazione economica al parametro della scala di equivalenza, applicato al nucleo familiare in relazione al numero dei componenti e alle eventuali maggiorazioni che rendono il calcolo più vantaggioso. Nel caso di presentazione di domanda di rinnovo dell'Isee 2018 occorre portare con sé una copia della tessera sanitaria di ciascun componente del nucleo familiare, da cui mutuare i singoli codici fiscali. Così come serve documentare con la relativa certificazione l'eventuale condizione di disabilità di uno o più componenti del nucleo familiare. Per i depositi e i conti correnti bancari e postali l'Istituto di cui si è clienti è tenuto a rilasciare la dichiarazione del saldo contabile attivo al 31 dicembre 2017 e della giacenza media annua del 2017. Se la casa di abitazione è di proprietà va dichiarato il valore ai fini Imu al 31 dicembre 2017.

E se sulla casa di abitazione di proprietà grava un mutuo occorre la dichiarazione rilasciata dall'Istituto di credito attestante la quota capitale residua del mutuo contratto per l'acquisto o la costruzione dell'immobile. Infine, se è in affitto, occorre copia del contratto di locazione con gli estremi di registrazione.

Documenti per richiedere l'Isee 2018

Se l'Isee fa riferimento ai redditi percepiti nel secondo anno solare precedente la Dsu 2018, in presenza di rilevanti variazioni delle entrate a seguito di eventi negativi, non riflettono la reale situazione economica del nucleo familiare. Viene data pertanto la possibilità di calcolare un Isee corrente basato sui redditi degli ultimi dodici mesi o anche degli ultimi due mesi in caso di lavoratore dipendente a tempo indeterminato per cui sia intervenuta la perdita, sospensione o riduzione dell'attività lavorativa.

In questo caso occorrono in prima battuta il possesso di un Isee in corso di validità e una variazione della situazione reddituale complessiva del nucleo superiore al 25% rispetto alla situazione reddituale individuata nell'Isee calcolato ordinariamente. Non solo, ma anche una variazione della situazione lavorativa per uno o più componenti il nucleo.
E per fare domanda, il link al modulo da stampare e compilare (anche in pdf) è il seguente