Leggi antievasione in decreto fiscale 2019-2020, date e quando nel 2020 entrano in vigore

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Leggi antievasione in decreto fiscale 20

Leggi antievasione in decreto fiscale

Anche se le novitÓ sono sulla Gazzetta Ufficiale, la maggior parte delle norme antievasione nel decreto fiscale 2019-2020 necessitÓ di pi¨ tempo per essere operativa. L'elenco completo.

Il decreto fiscale è legge. Significa che tutti i provvedimenti contenuti, compresi quelli antievasione, sono legge dello Stato. Tuttavia non sono tutti immediatamente operativi.

La maggior parte di loro deve infatti essere seguita dai cosiddetti decreti attuativi che fissano in maniera chiara e univoca come queste misure si traducano in realtà. Entriamo quindi del dettaglio e vediamo in questo articolo

  • Quando entrano in vigore le misure del decreto fiscale
  • Il calendario e i provvedimenti attuativi necessari
  • Quali provvedimenti del decreto fiscale hanno attuazione immediata
  • Quali provvedimenti del decreto fiscale sono da attuare

Notiamo come il governo abbia scelto la strada della doppia velocità, fissando date diverse entro cui le nuove norme antievasione in decreto fiscale entreranno effettivamente in vigore nel 2019. In qualche modo si tratta di una scelta forzata, tenendo conto della vastità di misure previste.

Quali provvedimenti del decreto fiscale hanno attuazione immediata

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto fiscale che accompagna la manovra di Bilancio.

Il testo, che porta con sé numerose norme antievasione, entra in vigore anche se alcune misure scatteranno solo nel 2020, come la limitazione del contante da 3.000 a 2.000 euro che si applicherà dal prossimo luglio.

Se diamo uno sguardo nel dettaglio dei provvedimenti, scopriamo hanno immediata applicazione

  • Adeguamento banca dati di riferimento rendiconto di gestione comuni
  • Cessazione partita Iva e inibizione compensazione
  • Compensazione Fondo perequativo Irap
  • Deducibilità interessi passivi società di progetto
  • Dichiarazione precompilata Iva
  • Disposizioni in materia di accisa sul gasolio commerciale
  • Fatturazione elettronica e sistema Tessera sanitaria
  • Imposta di bollo sulle fatture elettroniche
  • Invio scontrino farmacie al sistema tessera sanitaria
  • Obbligo di indicazione in dichiarazione pre crediti Irpef Ires e Irap oltre 5.000 euro
  • Omesso versamento dell'imposta unica
  • Quota versamenti in acconto
  • Reati tributari ed estensione della legge 231
  • Registri e liquidazioni precompilate Iva
  • Rete ferroviaria italiana ed Equitalia Giustizia
  • Riapertura del termine di pagamento della prima rata della rottamazione ter entro il 2 dicembre
  • Riduzione tetto al contante da 2.000 a 1.000 euro
  • Riduzione tetto al contante da 3.000 a 2.000 euro
  • Sanzione lotteria degli scontrini
  • Sanzioni per mancata accettazione di pagamenti con carte e bancomat
  • Stop ad autorizzazioni di gioco per chi ha commesso violazioni fiscali e contributive definitivamente accertate
  • Stop permute immobili Demanio in favore della Giustizia

Quali provvedimenti del decreto fiscale sono da attuare

Anche se le novità sono tutte state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale, come si può notare dall'elenco pubblicato qui di seguito, la maggior parte delle norme antievasione nel decreto fiscale 2019-2020 necessità di più tempo per essere operativa.

Il Documento amministrativo semplificato telematico con il contributo dell'Agenzia delle entrate chiamata a effettuare i controlli, ad esempio, non vedrà la luce prima del mese di giugno. Per la stretta sui reati fiscali l'appuntamento arriverà non prima della fine dell'anno. In sintesi, tempi più lunghi per

  • Accollo del debito d'imposta altrui e divieto di compensazione
  • Blocco dei pagamenti a soggetti senza concessione
  • Certificazioni fiscali e pagamenti elettronici
  • Contrasto alle frodi in materia di accisa
  • Contrasto alle frodi nel settore degli idrocarburi e di altri prodotti
  • Credito d'imposta su commissioni pagamenti elettronici
  • Criteri di riparto fiscalità comunale
  • Esenzione premi lotteria scontrini e istituzione di premi speciali per il cashless
  • Estensione sistema Infoil
  • Frodi nell'acquisto di veicoli fiscalmente usati
  • Imposta immobiliare sulle piattaforme marine
  • Incentivi conto energia
  • Introduzione del Documento amministrativo semplificato telematico
  • Prevenzione delle frodi nel settore dei carburanti
  • Registro unico degli operatori del gioco pubblico
  • Sanzioni 1.000 euro per compensazioni indebite
  • Trasmissione telematica dei quantitativi di energia elettrica e di gas naturale
  • Utilizzo dei file delle fatture elettroniche

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":