Come fare domanda bonus 600 euro lavoratori stagionali coronavirus dal 1 aprile. Procedura passo dopo passo

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Come fare domanda bonus 600 euro lavorat

Coronavirus, lavoratori stagionali: chi può fare domanda

Caratteristica di fondo di questa forma di aiuto economico, concesso per il solo mese di marzo 2020 e pari a 600 euro, è la mancata imposizione fiscale.

Da domani 1 aprile 2020 ci sono anche i lavoratori stagionali tra le categorie di lavoratori destinatari del bonus di 600 euro concesso una tantum dal governo attraverso l'Inps per via della crisi economica e occupazionale provocata dalla diffusione del coronavirus.

Nel caso di maturazione dei requisiti richiesti, tutti loro possono richiedere e ricevere l'indennità. E per farlo è sufficiente presentare domanda all'Inps avvalendosi della procedura semplificata.

A prevedere il bonus in favore dei lavoratori le cui attività stanno risentendo dell'emergenza dovuta al coronavirus ci ha pensato il governo con il decreto Cura Italia.

L'Istituto nazionale per la previdenza sociale ha adesso messo a punto le procedure telematiche per la trasmissione delle domande.

Caratteristica di fondo di questa forma di aiuto economico, concesso per il solo mese di marzo 2020 e pari a 600 euro, è la mancata imposizione fiscale.

L'importo non è quindi soggetto a tassazione. Vediamo quindi i dettagli della normativa che riguarda i lavoratori stagionali iscritti alla gestione separata dell'Inps:

  • Coronavirus, lavoratori stagionali: chi può fare domanda bonus 600 euro
  • Lavoratori stagionali, come fare domanda da 1 aprile come altre categorie

Coronavirus, lavoratori stagionali: come fare domanda bonus 600 euro

Il primo importante aspetto da chiarire è quindi la platea dei destinatari della misura poiché il bonus di 600 euro un tantum per il solo mese di marzo spetta ai lavoratori dipendenti stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che hanno interrotto il rapporto di lavoro tra il primo gennaio 2019 e il 17 marzo 2020.

Condizione fondamentale per essere inclusi tra i beneficiari è la mancata titolarità di un trattamento pensionistico diretto e di un rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020.

Lavoratori stagionali, come fare domanda da 1 aprile come altre categorie

La domanda di accesso al bonus di 600 euro va presentata esclusivamente per via telematica attraverso la sezione dedicata del sito dell'Inps che sarà presumibilmente presa d'assalto.

A differenza di quanto era stato inizialmente immaginato non ci sarà alcun click day ovvero non occorre affannarsi nel presentare la richiesta sin dai primissimi minuti del primo aprile 2020 poiché le risorse sarebbero sufficienti per coprire tutti i potenziali destinatari.

La procedura da seguire è semplificata ovvero occorre solo la prima parte del Pin, composta da 8 cifre e da richiedere attraverso lo stesso sito dell'Inps o contattato il contact center da numero fisso o mobile, e non quello completo da 16 cifre.

Il percorso standard prevede infatti la spedizione del Pin in due tranche: le prime 8 cifre via mail o via sms e dunque in tempo praticamente reale; le secondo 8 cifre via posta cartacea e dunque in tempi indefiniti.

Per consentire l'invio delle domande sin dal primo aprile (e successivo accredito nell'arco dello stesso mese), l'Istituto nazionale della previdenza sociale ha così deciso di adottare la procedura semplificata.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: