Prestazioni occasionali 2019, cosa cambia nel contratto. Inps, spiegazioni ufficiali

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Prestazioni occasionali 2019, cosa cambi

Prestazioni occasionali e libretto famiglia

L'Inps ricorda il semaforo rosso al contratto di prestazione occasionale nell'ambito dell'esecuzione di appalti di opere o servizi.

Il decreto Dignità ha introdotto una lunga serie di novità, tra cui la creazione di regimi speciali nei settori dell'agricoltura, del turismo e degli enti locali e la rivisitazione delle norme relative a prestazioni occasionali, libretto famiglia, modalità di erogazione del compenso al lavoratore. Da qui la necessità dell'Inps di fare chiarezza e rendere note le istruzioni operative con una specifica circolare con cui illustra le modifiche normative apportate.

Prestazioni occasionali novità per il 2019, incluso libretto di famiglia

Più nello specifico, il decreto dignità interviene con modifiche relative a nuova gestione dei pagamenti da parte degli utilizzatori del contratto di prestazione occasionale, aggiornamento della registrazione dei prestatori sul sito dell'Inps, modifiche al regime per l'agricoltura, nuove modalità di erogazione del compenso ai prestatori, programma di adeguamento della piattaforma telematica Inps, profili sanzionatori, regime per le aziende alberghiere e per le strutture ricettive del settore turismo, regime per gli enti locali.

Ed è sugli aspetti relativi a modifiche al regime per l'agricoltura, regime per le aziende alberghiere e per le strutture ricettive del settore turismo e regime per gli enti locali che l'Istituto nazionale per la previdenza sociale fa sapere che nella dichiarazione preventiva della prestazione lavorativa occorre inserire i dati anagrafici e identificativi del prestatore, il luogo di svolgimento della prestazione, l'oggetto della prestazione, la data di inizio e il monte orario complessivo presunto con riferimento a un arco temporale massimo che passa da tre e dieci giorni consecutivi, il compenso pattuito per la prestazione nei limiti previsti dalla legge.

Novità anche per aziende agricole, alberghiere e strutture ricettive nel turismo

Capitolo aziende agricole, aziende alberghiere e strutture ricettive del settore turismo, l'Inps fa presente come - in seguito all'approvazione del decreto Dignità - sia possibile ricorrere al contratto di prestazione occasionale per le attività lavorative rese dalle seguenti tipologie di lavoratori: giovani con meno di 25 anni di età se iscritti a un ciclo di studi presso un istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado ovvero a un ciclo di studi universitario; percettori di prestazioni integrative del salario, di reddito di inclusione ovvero di altre prestazioni di sostegno del reddito, disoccupati, titolari di pensione di vecchiaia o di invalidità. Semaforo rosso al contratto di prestazione occasionale nell'ambito dell'esecuzione di appalti di opere o servizi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: