Spesometro 2019 proroga novità oggi mercoledì aggiornamenti decreto Agenzia Entrate e Ministero Lavoro

Manca ancora il decreto attuativo ufficiale per la proroga dello spesometro 2019 ad oggi martedì 19 Febbraio e altre ultime novit sul calendario fiscale di Febbraio non hanno avuto risposta.

Spesometro 2019 proroga novità oggi merc

Spesometro proroga calendario fiscale febbraio novita settimana


Spesometro 2019 proroga ufficiale novità oggi mercoledì 20 Febbraio e ultime notizie e ultimissime rinvio spesometro, nuova data e decreto, calendario fiscale Febbraio 2019:  Continuano le lamentele anche oggi mercoledì 20 Febbraio per una assenza totale di novità sia per il decreto ufficiale della proroga per lo spesometro 2019 e esterometro che dovrebbe arrivare secondo sollecito del Ministero del Lavoro o Agenzia delle Entrate dalla Presidenza del Consiglio. Ma nelle ultime novità ad oggi mancano anche risposte sulla proroga della moratoria della fattura elettronica e altre richeiste che abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime dei commercialisti.
 

Spesometro 2019 proroga ufficiale novità oggi martedì 19 Febbraio e ultime notizie e ultimissime rinvio spesometro, nuova data e decreto, calendario fiscale Febbraio 2019: Ad oggi martedì 19 Febbraio, quando mancano meno di 10 giorni allo scadere della data ufficiale per quanto riguarda lo spesoemetro 2019 e l'esterometro 2019 nonostante le conferme date del Ministero del Lavoro di una proroga per entrambi al 30 Aprile, manca ancora il decreto che la rende sicura e ufficiale e che permetetrebbe di pubblicarla in Gazzetta Ufficiale.
E questo chiaramente, nelle ultime notizie e ultimissime di oggi, non rende tranquilli, ma soprattutto soddifatti i commercialisti che si vedono ripetere una scena che si è ripetuta già troppe volte. Anche perchè nel frattempo si attendo ancora risposte ad ulteriori richieste di novità e modifiche sul calendario fiscale di Febbraio come la proroga della moratoria della multe della fattura elettronica  ealtre che abbiamo visto SOTTO IN QUESTO ARTICOLO NEL DETTAGLIO
 

E’ stata finalmente confermata questa settimana, come confermano le ultime notizie, la proroga dei termini di presentazione di spesometro ed esterometro al 30 aprile. Nessuna proroga, invece, al momento per la moratoria delle sanzioni per la fattura elettronica e per la scadenza della liquidazione dell'Iva dell'ultimo trimestre. Tuttavia commercialisti e associazioni del settore non si sono dimostrati del tutto contenti delle decisioni prese e attendono ulteriori novità. Sono diverse, infatti, le altre richieste presentate al governo su cui al momento nulla si dice.

Spesometro 2019: proroga confermata

Le ultime notizie confermano come Ministero dell’Economia e Agenzia delle Entrate abbiano confermato la proroga di presentazione dello spesometro 2019 e del nuovo esterometro dal 28 febbraio al prossimo 30 aprile. Il nuovo esterometro riguarda i dati delle fatture da e verso l’estero che non passano dal canale dello Sdi (Sistema di interscambio) dell’Agenzia delle Entrate che gestisce l’invio di tutte le altre fatture elettroniche emesse da tutti coloro che da quest’anno sono interessati dal nuovo obbligo di trasmissione della fatturazione elettronica.

Ad annunciarlo nei giorni scorsi è stato proprio il sottosegretario all’economia, Massimo Bitonci, parlando di una decisione presa per permettere agli operatori del settore di lavorare in maggiore tranquillità e avere respiro. Nonostante la proroga confermata, si attende però ancora l’arrivo del decreto attuativo altrimenti, pur approvata, la proroga resterebbe sempre e solo una promessa.

Richieste di modifiche da commercialisti: quali sono oltre proroga spesometro

A prescindere dalla richiesta di proroga per spesometro ed esterometro, infatti, i commercialisti hanno presentato ulteriori richieste che prevedono proroga moratoria sulle sanzioni per la tardiva trasmissione delle fatture elettroniche, scadenza della comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva del quarto trimestre 2018 e termine di invio dei dati per la predisposizione delle dichiarazioni precompilate. I commercialisti hanno chiaramente spiegato in questi giorni che le proroghe delle scadenze appena riportate sarebbero importanti a causa delle criticità che emergono ancora sul sistema di invio delle fatture elettroniche dell’Agenzia delle Entrate.

Chiesto anche un nuovo calendario delle scadenze fiscali in programma a febbraio e che invece dovrebbero essere organizzare, secondo l’associazione dei commercialisti, nel seguente modo:

  1. 16 marzo scadenza delle sanzioni per tardiva trasmissione fatture elettroniche dei contribuenti mensili;
  2. primo aprile termine per la comunicazione dati oneri deducibili e detraibili per dichiarazioni precompilate;
  3. primo aprile termine per la comunicazione delle certificazioni uniche;
  4. 15 aprile termine per la comunicazione dati fatture relativa al secondo semestre 2018 (o quarto trimestre 2018);
  5. 15 aprile termine per la comunicazione dati liquidazione periodica Iva del quarto trimestre;
  6. 30 maggio scadenza per la prima comunicazione mensile dati operazioni con soggetti non residenti.