Tari pagamento in bolletta della luce 2019 in emendamenti Legge Stabilità Bilancio

di Marianna Quatraro pubblicato il
Tari pagamento in bolletta della luce 20

Tari bolletta luce 2019 emandamenti Legge bilancio

Pagamento dell’imposta sui rifiuti nel 2019 nella bolletta della luce: la nuova proposta della Lega, cosa prevede e per chi

La Tari sui rifiuti come il Canone Rai, da pagare con la bolletta della luce: è questa una delle ultime notizie emerse dalla presentazione dei nuovi emendamenti alla Legge di Bilancio 2019. Vediamo di cosa si tratta e cosa dovrebbe prevedere.

Tari in boletta della luce: la proposta 2019

Le ulime notizie confermano la presentazione di un emendamento presentato dalla Lega alla nuova Legge di Bilancio 2019 con la proposta di inserire il pagamento della Tari, imposta sui rifiuti, nella bolletta della luce 2019. Si tratta, tuttavia, di una misura che, secondo le ultime notizie, dovrebbe interessare solo i cittadini dei Comuni che si trovano in situazioni di dissesto e che devono predisporre piani per raggiungere un nuovo equilibrio finanziario. Si tratta, però anche di una proposta volta a contrastare l'evasione fiscale di un'altra imposta che, come Canone Rai ma anche bollo auto, non è proprio tra le pià amate dagli italiani.

Tari in bolletta luce 2019: la reazione delle associazioni

Le ultime notizie sulla proposta di inserimento del pagamento della Tari sui rifiuti nella bolletta elettrica non 2019 non è stata certamente accolta con approvazione dalle associazioni dei consumatori che parlano di misura ingiusta e incostituzionale. Secondo Federconsumatori inserire il pagamento della Tari nella bolletta della luce è impensabile, perché la soluzione per evitarne l’evasione e recuperare i soldi necessari ai Comuni non è quella di appesantire la spesa bimestrale dei cittadini, che fanno già fatica ad arrivare a fine mese, rendendo i costi ancor più insostenibili.

Se davvero il pagamento di quanto dovuto per l'imposta sui rifiuti dovesse essere inserito nella bolletta elettrica, secondo le ultime notizie riportate dalle stime dell'O.N.F., Osservatorio Nazionale Federconsumatori, invece di pagare due volte l'anno per una spesa complessiva di 321,96 euro annui, si ritroverebbero a pagare al proprio Comune circa 53,50 euro in più ogni bimestre.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie