Tasse 2020, novità numerose e per tutti molto importanti in arrivo

Imu e Tasi da pagare insieme, flat tax per i dipendenti pubblici e privati, nuove regole sul bollo auto e cancellazione del canone Rai 2020.

Tasse 2020, novità numerose e per tutti

Flat tax 2020 anche per i dipendenti

Si prospetta un 2020 carico di novità sotto il profilo di fiscale. L'esecutivo sta infatti lavorando sul cambiamento di alcune importanti regole che, in un modo o nell'altro, finiranno per coinvolgere tutti i contribuenti. Si comincia con l'ipotesi di accorpare Tasi e Imu ovvero le due imposte a cui sono soggetti i proprietari di un'abitazione e allo stesso tempo si ragiona su quella riforma del bollo auto così tanto vagheggiata.

L'ipotesi in pista è di legare una volta per tutte l'importo da pagare all'inquinamento effettivamente prodotto. La principale misura potrebbe però essere l'allargamento della flat tax ai lavoratori dipendenti con una contestuale modifica del sistema delle detrazioni. E infine, ma non di minore importanza, una parte del governo punta ad abolire il canone Rai, oggi versato con la bolletta della luce.

Imu-Tasi 2020 si pagano insieme

La prima importante novità in arrivo è l'unione di Imu e Tasi. La prima è la tassa sulla proprietà, da pagare sugli immobili mentre la seconda è la tassa sui servizi indivisibili. La pagano solo i possessori di abitazioni di lusso adibite ad abitazione principale, per le categorie catastali A1, A8 e A9 e relative pertinenze C2, C6 e C7, nella misura massima di una per categoria.

L'ipotesi allo studio è di prevedere un versamento unico da distribuite in più rate (fino a quattro), anziché le due attuali a giugno e a dicembre, con tanto di invio a casa dei bollettini precompilati, al pari di quanto avviene con la Tari. L'importo da pagare è naturalmente legato all'aliquota stabilita dai singoli Comuni. La proposta è in fase di elaborazione da parte della commissione Finanze della Camera dei deputati.

Flat tax 2020 anche per i dipendenti pubblici e privati

L'esecutivo sta quindi accelerando sull'estensione della flat tax anche ai lavoratori dipendenti pubblici e privati. Nel 2019 è stata introdotta per i lavoratori autonomi e professionisti e prevede l'applicazione di una imposta unica al 15% per i ricavi o i compensi fino a 65.000 euro, ma con l'impossibilità di detrarre le spese per l'esercizio della propria attività. Non solo, ma dal 2020 troverà spazio la flat tax al 20% per i redditi tra 65.001 euro e 100.000 euro.

Tuttavia è la flat tax anche ai lavoratori dipendenti pubblici e privati a rappresentare la vera novità del 2020. Restano da stabilire i dettagli ovvero la soglia di reddito entro la quale poter aderire al regime agevolato, ben sapendo che l'esecutivo sta spingendo per considerare l'intero reddito familiare e non del singolo contribuente. Allo stesso tempo occorre scoprire come sarà modificato il sistema delle detrazioi per i dipendenti flat tax.

Bollo auto, nuove regole: cosa cambia

La riforma del bollo auto è adesso più vicina e questa potrebbe essere la volta buona. Occorre procedere sempre con cautela perché più volte il cambiamento rivoluzionario dell'imposta di possesso di una vettura è stato annunciato ma mai realizzato. A ogni modo, l'intenzione dell'esecutivo - certificato in un protocollo d'intesa - è di far calcolare l'importo da pagare sulla base delle emissioni prodotte, andando al di là della categoria ambientale di appartenenza dell'auto. In qualche modo verrebbe applicato un sistema simile a quello degli incentivi per l'acquisto di un nuovo veicolo.

Di conseguenza il concetto di fondo delle nuove regole sul bollo auto 2020 è chiaro: chi più inquina più paga, e viceversa. Resta da capire se queste nuove regole si applicheranno solo alle auto nuove o al parco auto già circolante.

Canone Rai, verso l'abolizione?

Il primo grande cambiamento epocale è già entrato in vigore ed è stato il pagamento del canone Rai nella bolletta della luce. Adesso c'è una parte governativa che vuole andare ben oltre proponendo la cancellazione del canone Rai. Si tratterebbe di una rivoluzione totale che presenta naturalmente molte incognite e ci appare legata indissolubilmente alla riforma dell'intero sistema Rai. A ogni modo, la miccia è stata accesa e si ricomincia a parlare di canone Rai 2020 da cancellare anche nei palazzi.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il