Tasse 2020 quando si pagano. Nuove date e scadenze aggiornate emergenza Coronavirus

di Marianna Quatraro pubblicato il
Tasse 2020 quando si pagano. Nuove date

Tasse nuove date scadenze dopo emergenza Coronavirus

Il nuovo decreto governativo riscrive il calendario fiscale e accanto alla cancellazione dell'Irap prevede anche tempi più lunghi per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Come cambiano le scadenze di pagamento delle tasse 2020 con l’emergenza coronavirus? L’epidemia che sta colpendo l’Italia ha portato ad una serie di misure urgenti per la riorganizzazione del lavoro, sia in ambito pubblico che privato, ma anche per la riorganizzazione del calendario delle scadenze fiscali. La principale novità con il decreto Rilancio è la cancellazione della rata di giugno dell'Irap (saldo e acconto) che riguarda tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato.

Cambiano le date per il pagamento di alcune tasse 2020. Alcune, come quelle relative al pagamento delle imposte sugli immobili di Imu e Tasi, restano al momento invariate, ma altre, come quelle relative alle scadenze di presentazione delle dichiarazioni dei redditi cambiano. Vediamo quando si pagano le tasse 2020 con le nuove date dopo l’emergenza coronavirus.

Nuove scadenze 2020 modelli 730 e Redditi dopo emergenza coronavirus

A cambiare sono innanzitutto le date di scadenza di presentazione del modello 730 2020. Stando, infatti, alle ultime notizie, a causa dell’emergenza coronavirus, cambia le date di scadenza per la presentazione del modello 730 che è adesso il 30 settembre (dal 23 luglio).

Per quanto riguarda il modello Reddito 2020 (ex Unico), la data di consegna è il 30 novembre.

Nuove date tasse 2020 Imu, Tasi, Tari

Nessuna novità per il pagamento delle imposte sugli immobili di Imu e Tasi, che al momento seguono il calendario fissato di pagamento dell’acconto il prossimo 16 giugno e pagamento del saldo il prossimo 16 dicembre. Diverso, invece, il caso della Tari, imposta sui rifiuti.

Se, infatti, nella maggior parte delle città italiane anche il pagamento della Tari resta invariato, con le due rate di pagamento stabilite dai singoli Comuni, che permettono anche il pagamento dell’importo Tari sui rifiuti in un’unica rata, sempre stabilita a discrezione dal singolo Comune, a Torino, al momento unica città in Italia, è stato cancellato il pagamento della Tari 2020.

Tasse 2020 quando si pagano dopo emergenza coronavirus

A parte nuove date di scadenza per il modello 730 per la dichiarazione dei redditi, conferme per modello Redditi per la dichiarazione dei redditi e imposte Imu, Tasi e Tari, a causa dell’emergenza coronavirus al momento non sono previste novità e slittamenti per quanto riguarda il pagamento di altre tasse, che sono comunque già più in avanti rispetto alle date già fissate per il 730.

Le date di scadenza di pagamento delle tasse 2020 sono, dunque, le seguenti:

  • maggio termine di scadenza per l’invio online del modello Intrastat per cessioni o prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese di aprile 2020 per i contribuenti con obbligo mensile (operazioni intra UE per più di 50mila euro a trimestre).

  • 30 novembre per il pagamento Ires, Imposta sul reddito delle società, se si paga in un'unica rata se l'importo dell'acconto è pari 257,52 euro, se invece l'acconto è superiore a 257,52 euro si paga in due rate, le scadenze sono una il 30 giugno e una il 30 novembre;

  • 30 novembre per il pagamento Irpef che deve essere versato in una rata se l’acconto è inferiore a 257,52 euro e in due rate se l’acconto è pari o superiore a 257,52 euro, di cui la prima pari al 40% entro il 30 giugno (insieme al saldo) e la seconda, il restante 60%, entro il 30 novembre
     

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie