Tramite il reso prodotti guadagna oltre un milione. Ecco come ci Ŕ riuscito

di Luigi Mannini pubblicato il
Tramite il reso prodotti guadagna oltre

Amazon: la truffa della coppia di Indiana

La chiave per arricchirsi Ŕ stato il servizio dei resi di Amazon che, acquisto dopo acquisto, ha permesso ai due di incamerare oltre 1,2 milioni di dollari.

Un piano assolutamente ben pensato ha permesso ad una coppia di guadagnare 1,2 milionid di euro sfruttando i resi di Amazon. Ecco l'incredibile vicenda.

La truffa era stata così ben orchestrata che solo la smodata voglia di arricchirsi senza limiti ha portato allo smascheramento della coppia. La chiave per ingrossare il portafogli è stato il servizio dei resi di Amazon che, acquisto dopo acquisto, settimana dopo settimana, ha permesso ai due di incamerare oltre 1,2 milioni di dollari ai danni della stessa multinazionale di ecommerce e dei venditori. I fatti si sono consumati negli Stati Uniti, in Indiana, e di mezzo ci sono oltre 2.700 prodotti tecnologici tra console da salotto, come Microsoft Xbox, prodotti costosi come il MacBook di Apple e oggetti elettronici molto richiesti, come le fotocamere GoPro e gli smartwatch Samsung.

La truffa della coppia di Indiana

E allora, come hanno fatto a truffare per così tanto tempo e per importi così elevati Amazon? In prima battuta hanno creato numerosi account falsi con cui acquistare prodotti di elettronica di consumo. Quindi hanno sfruttato il servizio clienti di Amazon per segnalare il danneggiamento o il mancato funzionamento di quanto acquistato fino a ottenere la sostituzione senza alcun costo aggiuntivo. E i beni non utilizzati? Proprio questa è la chiave del raggiro perché venivano acquistati da una terza persona che poi li vendeva a un acquirente di New York. Quest'ultimo li smerciava presso i negozi al dettaglio o, in maniera piuttosto sfacciata ed esibizionista, li rivendeva sulla stessa piattaforma Amazon stesso.

La dura sentenza di condanna

Insomma, ogni passaggio è stato studiato nel minimo dettaglio e, stando al giudice della Corte distrettuale degli Stati Uniti che ha emesso una serie di condanne, ha portato a far incassare 750.000 dollari alla coppia e 500.000 dollari al loro socio in affari. Inevitabili le rispettive condanne a 71, 68 e 24 mesi di carcere (oltre alla restituzione di quanto guadagnato), secondo le severe leggi su frode, riciclaggio di denaro e vendita di articoli rubati. A detta del procuratore che ha scritto la sentenza di condanna, questa frode non solo arricchisce ingiustamente i perpetratori, ma obbliga tutti a pagare prezzi al dettaglio più alti.

A suo dire, coloro che cercano di sfruttare le comodità offerte dallo shopping online in modo fraudolento devono ricordarsi di questo caso. E quindi il duro monito: "Sarete catturati. Sarete processati e andrete in prigione federale per molto tempo".

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: