3 Italia: pesanti accuse da Report di RaiTre

Sono andati giù pesanti quelli della redazione di Report di RaiTre; mettendo a nudo tante aree 'deboli' del business plan e delle strategie di 3 Italia.


Sono andati giù pesanti quelli della redazione di Report di RaiTre; mettendo a nudo tante aree "deboli" del business plan e delle strategie di 3 Italia. Vincenzo Novari ha tentato di opporsi in ogni modo e, immaginiamo, continuerà a farlo in altre sedi. Potete leggere la trascrizione della trasmissione di Report a questo link.

Il primo punto è quello della prospettata quotazione, già rimandata un paio di volte e ora prevista per l'autunno 2007, a completamento della trasformazione da società di Telecomunicazioni a Media Company, di cui abbiamo già parlato in vari post. Ma l'inchiesta non finisce qui, anzi è solo l'inizio. Il passo successivo, o meglio l'accusa, verte sul facile accesso anche da parte dei minori a contenuti erotici e pornografici vietati agli under 18, ricollegandosi anche alle vertenze, ormai in tribunale, tra Adusbef e Tre Italia. Poi si passa ai canali di approvigionamento del hardware che, senza apparente spiegazione, passano attraverso alcuni intermediari che fanno capo alle classiche società off-shore.

Il caso si rivela veramente spinoso ed è d'obbligo una riflessione sul potere di una inchiesta televisiva, che in pochi minuti di trasmissione, puo' distruggere anni di lavoro e valorizzazione di un marchio e di una strategia. Comunque ora, parola alla difesa ! Noi daremo spazio anche a Tre Italia per spiegare le sue ragioni, anche se al momento non è stato pubblicato alcun comunicato. Novari respinge ogni accusa fermamente, ma, a questo punto l'IPO si fa davvero molto lontana; un nuovo rapporto fiduciario andrà costruito con il mercato, comunque vada a chiudersi questa faccenda.

Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il