Bonus matrimonio 2020-2021 Puglia a chi spetta, come fare domanda e quali spese copre

di Marianna Quatraro pubblicato il
Bonus matrimonio 2020-2021 Puglia a chi

Bonus matrimonio Puglia domanda quali spese copre

Nuovo bonus da 1.500 euro per chi decide di sposarsi in Puglia: l’iniziativa della Regione contro la crisi economica. Cosa sapere

Via libera dalla Regione Puglia al nuovo bonus matrimonio per le coppie che decidono di sposarsi nella bella e suggestiva cornice della regione. Il bonus nasce da una iniziativa di PugliaPromozione, agenzia regionale pugliese per lo sviluppo del turismo ed eventi a sostegno del settore wedding che è stato certamente uno dei più colpiti dal lockdown deciso a causa dell’emergenza coronavirus. Vediamo a chi spetta il nuovo bonus matrimonio 2020-2021 in Puglia.

Bonus matrimonio 2020-2021 Puglia a chi spetta e quali spese copre

Il bonus matrimonio 2020-2021 Puglia ha un valore di 1.500 euro, vale per tutte le feste di matrimonio organizzate dal primo luglio al 31 dicembre 2020 e può essere usato come sconto sui costi che la festa nuziale comporta.

Il bonus matrimonio della regione Puglia spetta a tutte le coppie che hanno intenzione di coronare il loro sogno d’amore e indipendentemente da requisiti reddituali.

Si tratta di un beneficio valido per tutti per cui non è richiesto, per esempio, uno specifico Isee e può essere usato per spese di sale ricevimenti, ristoranti, fotografi, fiorai, parrucchieri e truccatrici. Può essere usato anche nei negozi di abiti per cerimoni.

Bonus matrimonio 2020-2021 Puglia come fare domanda

Le domande per avere il bonus matrimonio Puglia 2020-2021 devono essere presentate esclusivamente dagli sposi e possono essere presentate fino al prossimo 10 dicembre.

La domanda per avere il bonus matrimonio deve essere inviata ad uno dei seguenti indirizzi:

  • direzioeammiistrativapp@pec.it;
  • direzione.generale@aret.regione.puglia.it.

Precisiamo che il bonus matrimonio da 1.500 euro in Puglia è retroattivo e ciò significa che può essere richiesto anche dalle coppie che si sono sposate già in estate, dal primo luglio. Inoltre, l’importo del beneficio sarà calcolato progressivamente a seconda del numero delle richieste.

Ultime Notizie