Casa del ras

L'impressione è di totale ostentazione di ricchezza tra maniglie dorate, pomelli di cristallo, sedie che assomigliano a troni e porta asciugamani con pietre luccicanti.

Casa del ras

Totale ostentazione di ricchezza


Non è un film perché quella casa tutta ma proprio tutta d'oro e di cristallo Swarovski è vera. Non c'è alcuna Gomorra di fantasia o famiglia Savastano, evocate dalla stampa nazionale, perché le foto le foto del lusso sfrenato dell'abitazione sviluppata su più piani, caratterizzato da uno stile kitsch è finito negli atti depositati dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli (pm Mariella Di Mauro del pool guidato dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli). Padrone di casa è il Marziano, Pasquale Fucito all'anagrafe, arrestato nei giorni scorsi con l'accusa di appartenere a un'organizzazione del narcotraffico. L'impressione è di totale ostentazione di ricchezza tra maniglie dorate, pomelli di cristallo, sedie che assomigliano a troni e porta asciugamani costellati di pietre luccicanti da una parte, tigri, leoni e pavoni di ceramica a grandezza naturale dall'altra. E siccome la religione è un tratto caratterizzante di queste situazioni, ecco una delle stanze è stata trasformata in una cappella con l'immagine della Madonna dell'Arco.