Cibus, innovazione e successo preannunciato con Bellavita Expo

Ecco un nuovo padiglione a cui si affianca un'area dedicata ai prodotti più innovativi con spazi di networking per le imprese. Qui possono organizzare occasioni d'incontro.

Cibus, innovazione e successo preannunci

Tutte le novità di Cibus 2018


Alla nuova edizione di Cibus, sono attese migliaia di persone, ad una delle manifestazioni più importanti, se non la più importante per l'industria alimentare italiana che sta mietendo sempre più successi, essendo tra i primi, ad esempio, in Europa nei prodotti con marchi di qualità.

A grandi passi verso la nuova edizione di Cibus e sono previste grandi cose. In attesa dello start che sarà dato tra meno di quattro mesi, le premesse sono più che positive. Ci sono infatti 3.000 aziende ad aver già confermato la loro presenza e nella planimetria fa la sua comparsa un nuovo padiglione da 5.000 metri quadri. Sul piatto sono stati messi 2 milioni di euro di investimenti e le stime raccontano di 80.000 visitatori da mettere in conto. Insomma, quello che si materializzerà dal 7 al 10 maggio 2018 è destinata a essere la più spettacolare edizione di Cibus, la manifestazione sull'industria alimentare italiana. E tanto per non farsi mancare nulla, la presentazione ufficiale della manifestazione è stato il momento scelto per ufficializzare l'acquisizione della metà del capitale di Bellavita Expo ovvero della società inglese operante nel tradeshow per il settore agroalimentare italiano nel Regno Unito, negli Stati Uniti e nel Canada.

Tutte le novità di Cibus 2018

Come sarà allora la 19esima edizione di Cibus? Quali sono le novità previste? Come anticipato, ecco un nuovo padiglione a cui si affianca un'area dedicata ai prodotti più innovativi conspazi di networking per le imprese. Qui possono organizzare occasioni d'incontro, anche dopo l'orario di chiusura di Cibus. Spazio poi a un maggior numero di convegni e seminari, con la novità dell'evento sul marketing In Store organizzato da Università di Parma e Ipsos: nuove tecnologie di riconoscimento facciale del consumatore che entra nel punto vendita per promozioni personalizzate. Food promuove occasioni di confronto con i retailer internazionali e le imprese di marca. Il tutto mentre il comparto alimentare chiude l'anno con un export in crescita del 7% e un mercato interno che segna un incoraggiante crescita del +0,8%, prezioso in vista di Cibus.

Bellavita Expo con le fiere di Verona e Parma

La creazione di Vpe (Verona Parma Exibitions), newco realizzata con Fiera di Verona per acquisire il 50% di Bellavita Expo, start up milanese con sede a Londra che afianca le imprese italiane nelle più importanti Fiere internazionali dedicate al mondo della ristorazione, è un altro passaggio di primo piano. Come precisato da Aldo Mazzocco, ceo della start up, Bellavita si occupa del marketing e dello storytelling delle aziende intenzionate a esportare. In buona sostanza ha una funzione di educational per i buyer e il desiderio di conoscenza di territori e produttori. Come messo nero su bianco, l'obiettivo è ampliare l'offerta di opportunità rispetto a quella che Parma e Verona da molti anni realizzano con le proprie attività all'estero.

Si dicono così pronti a proseguire nel percorso di collaborazione già attivato con il governo, le istituzioni preposte e le associazioni di categoria per ottimizzare al massimo investimenti, risorse e iniziative promozionali a favore delle imprese. L'operazione dal valore di 900.000 è stata riferita nei dettagli in occasione di un incontro pubblico a Milano da Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, Antonio Cellie, ceo Fiere di Parma, e Aldo Mazzocco, ceo Bellavita.

Ultime Notizie