Cosa succede quando si sta in ascensore. Una ricerca interessante lo svela.

Pochi sanno che il 28% di quelli che occupano gli ascensori durante i sette miliardi di viaggi garantiti quotidianamente non accetta di buon grado se l'ascensore manca nei palazzi di due piani

Cosa succede quando si sta in ascensore.

Cosa succede quando le persone si incontrano in ascensore? Domanda a cui prova a dare risposta l’analisi di Thyssenkrupp Elevator

È una delle azioni che gli uomini compiono più spesso durante la giornata. Soprattutto nelle città, dove le dimensioni dei palazzi e degli edifici in generale ne rendono a volte indispensabile l’utilizzo. Ma cosa succede quando si sta in ascensore? Quali sono i comportamenti più frequenti delle persone che, riunite in un ambiente limitato, compiono lo stesso viaggio in verticale per raggiungere il piano prescelto? Domande a cui ha provato a dare qualche risposta l’analisi pubblicata di recente da Thyssenkrupp Elevator.

Cosa succede in ascensore

Quello che emerge dall’analisi sono dati che aiutano a capire cosa succede quando si sta in ascensore. Il 66% di quelli che utilizzano l’ascensore, per esempio, non proferisce parola lungo tutto il tragitto rimane in assoluto silenzio durante l’intero viaggio. La ricerca, condotta in collaborazione con YouGov a livello europeo, fa sapere che il tredici per cento degli intervistati preferisce evitare qualsiasi dialogo con le altre persone che condividono questo spazio circoscritto, mentre la percentuale che preferirebbe evitare addirittura di prendere l’ascensore se già sono salite persone poco gradite si attesta al 17 per cento.

Continuando a scorrere il documento si può leggere che tra le abitudini capaci di creare maggior fastidio fastidiose il primato assoluto spetta all’abitudine di tenere le porte aperte per consentire al maggior numero di persone di non perdere il ‘viaggio’. Fastidio che deriva dalla necessità di doversi fermare spesso. Pochi sanno che il ventotto per cento dei passeggeri che occupano gli ascensori di tutto il mondo durante i 7 miliardi di viaggi garantiti quotidianamente non accetta di buon grado se questo strumento manca addirittura nei palazzi di due piani. Percentuale che cresce per gli over cinquantacinque.

Non mancano poi anche le curiosità legate soprattutto ad uno dei grandi classici legati all’utilizzo degli ascensori, che ha ispirato anche diverse pellicole cinematografiche. Chi non ha mai sognato, infatti, nella propria vita, di restare bloccato in ascensore con una persona, per così dire speciale? E Beyoncè rappresenta la compagnia ideale in questi frangenti delicati per la stragrande maggioranza degli interrogati. Che, invece, non vorrebbero mai condividere un momento del genere con i politici Kim Jong-Un e Donald Trump. Il primo, infatti, rimedia solo un 23% di gradimento, mentre Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti si ferma al 40%.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il