Banconota da 5 euro con una dedica speciale. Tutti a cercare chi l'ha scritta

Tutto è allora nato dalla pubblicazione di un post su Facebook in seguito al ritrovamento di una banconota da 5 euro. Foto e testo, ma dai contenuti speciali.

Banconota da 5 euro con una dedica speci

Dedica speciale nella banconota da 5 euro

Questa è una di quelle storie che scalda il cuore perché a molti di noi sarà capitato di ricevere un premio per la caduta del primo dentino. E magari anche i successivi. Ma soprattutto ci potremmo essere trovati nella parte opposta ovvero a effettuare una piccola donazione al figlio o al nipote protagonista di questo fondamentale evento per la crescita. Anche si tratta di vicende comuni in tantissime famiglie, ogni storia ha un valore speciale per chi l'ha vissuta e ascoltarle permette di coglierne l'unicità.

Ed è quello che successo anche questa volta, con la differenza che alla tradizione della ricompensa per il bambino senza il dente si aggiungono la potenza del web e la viralità dei social.

La dedica speciale nella banconota da 5 euro

Tutto è allora nato dalla pubblicazione di un post su Facebook in seguito al ritrovamento di una banconota da 5 euro. Foto e testo, come la maggior parte dei contenuti che circolano sulla piattaforma di social networking. Ma quello che aveva pubblicato Alberto Di Micco, 35enne di San Giorgio a Liri, in provincia di Frosinone, aveva qualcosa di speciale e conteneva anche un appello. L'uomo rivela di essere ritrovato tra le mani questa banconota e di essere rimasto colpito da una frase perché, scrive, "doro quelle che raccontano storie".

E qui di parole ne sono bastate poche per ricostruire la vicenda. Da una parte si legge "Alla mia piccola Elisa" e dall'altra "Per il suo primo dentino caduto". E infine, la firma: "La fatina".

Tutto è stato scritto a mano, a penna e in corsivo ed è proprio dalla grafia che ha fatto pensare all'uomo che si trattasse di una nonna, una di quelle che vuole bene ai suoi nipoti sempre e comunque ("Ho subito immaginato il gesto tenero di quando avrà regalato quei soldi alla sua nipotina. Poi chissà, magari sono stati spesi per necessità, o forse per errore. Quel biglietto potrebbe circolare da mesi, forse da giorni, chissà da dove arriva", ha scritto il 35enne nel suo post).

Già, ma poi perché avrà deciso di rendere pubblica questa storia? Solo per il gusto di farlo e di aggiungerla alle tante altre che circolano senza soste sul web. In realtà c'è un motivo ben preciso.

Tutti a cercare la fatina e la bambini

Alberto ha lanciato un appello pubblico per trovare la bimba proprietaria della banconota: "Mi piacerebbe che quella banconota restasse a lei per sempre, non a me. È giusto che la conservi, anche quando i suoi nonni non ci saranno più, e diventi il ricordo di quel gesto d'amore. E inevitabile è scattata la massiccia condivisione del post alla ricerca della fatina, ma soprattutto della piccola Elisa: "Sarei felicissimo di trovarla e di poterle restituire i suoi soldini". Sperando che nel frattempo non sia diventa un'adulta.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il