Carne sempre tenera non è più un sogno grazie ad una nuova tecnologia di taglio

Alcuni ricercatori australiani dell'istituto nazionale Csiro a Brisbane hanno sviluppato, in un progetto, una nuova tecnologia che permette di ottenere immediatamente pezzature di carne tenere

Carne sempre tenera non è più un sogno g

Buone notizie per chi ama la carne tenera. D'ora in poi non ci saranno più problemi

I più viziati, quelli che la carne non è buona se non è anche tenera, avranno sicuramente gioito nell’apprendere questa notizia. Finalmente sarà possibile mangiare sempre carne tenera. La fine dei tagli di carne dura sembra essere arrivata. Questo almeno è quello che sostengono i ricercatori alimentari dell'ente nazionale australiano di ricerca Csiro a Brisbane che hanno sviluppato in un progetto una nuova tecnologia che permette di ottenere immediatamente pezzature di carne tenere. A tutto vantaggio della qualità del prodotto e per la gioia di quei palati fini che non sanno rinunciare ad assaporare un boccone di carne tenera e gustosa.

Una nuova tecnologia decreta la fine della carne dura

Ancora una volta bisogna dire grazie alla tecnologia. È stato proprio grazie ad essa che i ricercatori australiani hanno messo a punto questo progetto escogitando un modo per rendere immediatamente tenere anche le pezzature di carne più dure. Questa nuova tecnologia che è stata sperimentata con successo si chiama ‘trattamento a pressione idrodinamica’ (shockwave technology) e funziona grazie allo sfruttamento delle onde d'urto e all'applicazione di impulsi di pressione meccanica dentro una grande vasca d'acqua.

Operazioni che servono a rendere tenera la carne. È stato lo stesso responsabile del progetto di ricerca australiano Roman Buckow a spiegare, in un’intervista alla radio nazionale Ab, che la maggior parte dei tagli, soprattutto quella dei bovini, sono duri e spesso finiscono in macinato o in altre prodotti di basso valore. Partendo da questa considerazione i ricercatori hanno ritenuto utile applicare la tecnologia di onde d'urto per rendere immediatamente tenere anche i tagli più duri aumentandone di conseguenza anche il valore di mercato.

I ricercatori dell’ente nazionali australiano di ricerca Csiro stanno sperimentando anche un altro metodo basato su scariche elettriche che servono a creare onde d'urto subacquee molto intense, che quindi viaggiano attraverso il liquido circostante ad alta energia e ad altissima velocità e passano attraverso qualsiasi prodotto che si trovi nelle vicinanze. Sperimentazioni possibili solo perché il laboratorio è dotato di una delle maggiori unità di shockwave al mondo. In questo caso la carne finisce nell’acqua dopo aver attraversato un tragitto obbligato a bordo di un nastro trasportatore. Al termine del tragitto, in acqua, la carne è esposta alle onde d'urto che la rende immediatamente tenera, senza alterare minimamente il gusto o il colore della carne. Questa tecnologia poi potrebbe essere utilizzata anche per sgusciare le ostriche.