Case ad 1 euro 2020 in Puglia. Lista Comuni dove si possono comprare

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Case ad 1 euro 2020 in Puglia. Lista Com

Case a 1 euro, comuni in Puglia

In molti comuni il tentativo con l'iniziativa delle case a 1 euro è di recuperare case fatiscenti e destinati al degrado senza una tempestiva e adeguata ristrutturazione.

Sempre più case da comprare al prezzo di 1 euro. E non si tratta di una bufala ovvero una di quelle notizie fatte circolare ad arte per attrarre l'attenzione ma senza alcun riscontro con la realtà.

Molte regioni italiani, tra cui la Puglia, sono infatti protagoniste di questa iniziativa. E lo sono a ciclo continuo ovvero con nuovi comuni che si aggiungono alla lista e altri che escono di scena perché hanno venduto gli immobili.

E basta poco per sapere come comprare le case a 1 euro in Puglia. Basta infatti sapere quali sono i comuni in cui sono localizzati e scaricare il relativo bando, quasi sempre disponibile sul sito web e dunque liberamente scaricabile.

Ma prima di scoprire quali sono le città e le cittadine in Puglia che sono protagoniste di questa iniziativa, riveliamo subito le ragioni di questa iniziativa: frenare lo spopolamento o, meglio, favorire il popolamento di centro che stanno subendo una progressiva perdita di abitanti.

In altri casi si tratta invece di recuperare case fatiscenti e destinate al degrado senza una tempestiva e adeguata ristrutturazione. Ebbene, i comuni dove comprare case a 1 euro in Puglia sono

  • Taranto città
  • Caprarica di Lecce in provincia di Lecce

Dove comprare case a 1 euro in Puglia

Può sembrare singolare, ma anche la città di Taranto è stata protagonista dell'iniziativa delle case a 1 euro.

Nella maggior parte dei casi sono i comuni dell'entroterra a proporre questa innovativa formula di compravendita di immobili per il recupero degli edifici, per la valorizzazione dell'area a fini turistici o, molto più semplicemente, per favorire il popolamento. Taranto è invece una delle più importanti città della regione Puglia.

Le ragioni sono presto dette e vanno al di là della riqualificazione di alcuni edifici della città che hanno evidentemente bisogno di essere rimessi a nuovo per decoro urbano. L'amministrazione comunale tarantina richiama infatti il concetto di housing sociale e dunque di assistenza per i bisognosi.

Rinviando al bando della città di Taranto per conoscere tutti i dettagli, dal punto di vista tecnico, agli interessati viene riconosciuto il diritto di superficie per 100 anni.

E il patto prevede l'impegno ad affrontare le spese di ristrutturazione della casa comprata a 1 euro, ma senza particolari vincoli sulla manodopera da impiegare, come avviene ad esempio con le case a 1 euro in Sardegna.

Case a 1 euro, comuni in Puglia

Il caso di Caprarica di Lecce è decisamente interessante perché non solo l'amministrazione ha lanciato l'iniziativa delle case a 1 euro. Ma per spingere al popolamento del suo territorio ha aggiunto la cancellazione per 10 anni di una serie di imposte tra Imu, Tari e addizionale Irpef.

In cambio chiede il trasferimento di residenza per lo stesso periodo oppure della sede delle attività commerciali e associative. Si tratta di un piccolo comune del Salento, certo, ma la posizione è sicuramente interessante perché è distante 12 chilometri dalla città di Lecce e 16 da uno dei tratti di costa più apprezzai in Italia.