Codice della Strada 2019 novità: scooter 125 in autostrada, regole ciclisti, più controlli

Scooter 125 in autostrada, nuova strada scolastica, maggiori tutele per i ciclisti, alla circolazione di hoverboard: le novità del Codice della Strada

Codice della Strada 2019 novità: scooter

Codice Strada novita scooter 125 autostrada ciclisti

Il Codice della Strada si prepara ad essere modificato ancora una volta, pronto ad accogliere novità e cambiamenti che riguardano la viabilità soprattutto di scooter e ciclisti. Una delle principali novità sarà quella di permettere agli scooter e alle moto con cilindrata 125 di poter viaggiare in autostrada e tangenziale purchè lo scooter sia guidato da una persona maggiorenne.

Il testo base del nuovo Codice della Strada è pronto e inizia l'iter in Parlamento. Si potranno presentare emendamenti fino al prossimo 3 giugno. Vediamo quali sono le novità del Codice della strada 2019 in arrivo.

Codice della strada 2019: novità per scooter e ciclisti

Le ultime notizie confermano, dunque, che gli scooter 125 potranno circolare anche in autostrada. Al momento, infatti, secondo quanto previsto dalla legge italiana, possono circolare in autostrada scooter moto di cilindrata minima di 150. La circolazione sulle autostrade e strade extraurbane sarà comunque vietata a velocipedi, ciclomotori, motocicli di cilindrata inferiore ‘a 120 cc se a motore termico e di potenza fino a 11 kW se a motore elettrico’.

Secondo quanto prevedono le ultime novità, la circolazione sarà permessa, come accennato. solo a soggetti maggiorenni, muniti di patente A, B o di categoria superiore o muniti da almeno due anni di patente A1 o A2.

Per quanto riguarda il capitolo ciclisti, toccherà alle amministrazioni comunali valutare la possibilità di andare in bici contromano e di inserire uno spazio ad hoc per i ciclisti davanti agli stop o ai semafori. Sarà, dunque compito dei sindaci prevedere maggiori tutele per i ciclisti.

Novità Codice della strada: altre misure e controlli

Via libera, inoltre, alla circolazione di hoverboard, segway, monopattini e monowheel, purchè abbiano clacson, motore con non più di 500watt, luci accese da mezz'ora dopo il tramonto, durante la notte e di giorno, quando le condizioni atmosferiche richiedano l'illuminazione (altrimenti non si potranno usare per circolare in città), obbligo di avere il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità di sera e notte per il segway e il monopattino elettrico.

Confermate tra le misure del nuovo Codice della Strada le multe salate per chi viene colto alla guida con il telefonino anche se il rischio di sospensione della patente alla prima infrazione potrebbe prevedere tempi più ristretti, da una settimana a trenta giorni, rispetto a quelli attuali; e l'aumento del limite di velocità a 150 km/h sulle autostrade a tre corsie.

Altra importante novità è il nuovo tipo di strada che si aggiunge alla classificazione esistente, vale a dire la 'strada scolastica' per le strade in prossimità di edifici ad uso scolastico. L'idea è quella di permettere la sosta, il movimento e le manovre connesse alle scuole. Su queste strade i comuni dovranno stabilire limitazioni alla circolazione almeno negli orari di attività didattica e di ingresso e uscita degli alunni, o fissando un limite massimo di 30 km/h o inferiore o delimitando zone a traffico limitato.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il