Come distinguere il coronavirus da allergie stagionali e normale influenza

di Marianna Quatraro pubblicato il
Come distinguere il coronavirus da aller

Come distinguere coronavirus allergie stagionali normale influenza

Febbre, affaticamento, difficoltà respiratorie, starnuti: quali sono i sintomi per distinguere contagio da coronavirus e normale influenze e allergia

L’influenza nei casi di contagio da coronavirus presenta in soggetti in cui la malattia non si acutizza sintomi simili a quelli dell’influenza stagionale. La somiglianza del Covid-19 alla classica influenza o alle allergie stagionali fa sorgere la domanda di come distinguere il contagio da coronavirus da una normale influenza? Quali sono le differenze tra contagio da Covid-19 e influenza, raffreddore comune e allergie?

Sintomi principali coronavirus

Volendo specificare i sintomi principali che si manifestano in chi contrae il coronavirus, possiamo dire che i sintomi più specifici da contagio da Covid-19 sono i seguenti:

  • febbre, che può arrivare ad essere molto alta e per molti giorni, non per i soliti 4 o 5 al massimo previsti dalla normale influenze;
  • forte tosse secca;
  • difficoltà respiratorie;
  • mal di testa e qualche dolore muscolare ma molto raramente.

Chi ha il coronavirus però non manifesta problemi come diarrea o mal di pancia, non starnutisce, non ha il naso che cola.

Come distinguere il coronavirus da allergie stagionali e normale influenza

I sintomi che accomunano il contagio da coronavirus e la normale influenza sono generalmente mal di gola, stanchezza e tosse secca. Solitamente, però, rispetto al classico raffreddore, le persone che contraggono il Covid-19 non hanno il naso che cola e non starnutiscono molto, cosa che invece fanno spesso e quasi di continuo coloro che soffrono di allergie stagionali.

E’ bene, inoltre, precisare che nel caso delle allergie stagionali, inoltre, lo starnutire è quasi sempre associato ad una sensazione di prurito nel naso, sensazione assolutamente inesistente in chi contrare il coronavirus.

Chi contrae il coronavirus non ha nemmeno problemi a livello intestinale o diarrea, e in pochissimi casi compaiono dolori muscolari, che sono invece assolutamente molto comuni nei casi della normale influenza.

Decisamente più semplice rispetto ad una normale influenza distinguere l’aver contratto il coronavirus da una allergia stagione: in questo caso, infatti, oltre a starnuti frequenti che non accadono a chi ha il coronavirus come sopra già spiegato non si manifestano nemmeno febbre, tosse secca, eventuali dolori.

La sensazione di affaticamento respiratorio, però, sì: è un sintomo comune, infatti, a Covid-19 e allergia stagionale ma in assenza di febbre e altri sintomi propri del coronavirus è molto semplice stabilire che si tratta di allergia stagionale. Anche il naso che cola, ben comune ad allergie stagionali e semplice raffreddore, esclude la possibilità di aver contratto il coronavirus. Chi ha il Codic-19 non ha mai il naso che cola.