Condizionatori e coronavirus, come usarli in sicurezza. Consigli

di Marianna Quatraro pubblicato il
Condizionatori e coronavirus, come usarl

Condizionatori consigli uso sicurezza coronavirus

Pulire e sanificare i condizionatori prima di accenderli: consigli per uso condizionatori in casa negozi e uffici ai tempi del coronavirus

Come usare in sicurezza i condizionatori ai tempi del coronavirus? Tempo di bella stagione, estate alle porte e temperature sempre più estive.

Arriva il caldo in questo momento di ancora epidemia nel nostro Paese nonostante la graduale riapertura dopo il lungo lockdown a causa dell'emergenza coronavirus e per permettere ai cittadini di usare i condizionatori contro il calcolo in piena sicurezza anche in tempo di Covid-19 Iss, Istituto Superiore di Sanità, e la Società italiana di medicina ambientale hanno fornito consigli utili da seguire. Vediamo quali sono.

Come usare condizionatori in sicurezza durante coronavirus consigli Iss

Stando a quanto spiegato dall’Iss, prima di usare i condizionatori in casa, così come in negozi e uffici, e accenderli quest'anno per la prima volta per i primi caldi, bisogna intervenire con lavori preventivi di manutenzione, pulizia e sanificazione.

L’Istituto ha fornito semplici linee guida da seguire che sono:

  • pulire prese e griglie di ventilazione con un panno inumidito con acqua e sapone o con alcol etilico 75%. controllare i parametri microclimatici, cioè temperatura, umidità relativa, ecc;
  • pulire regolarmente i filtri;
  • controllare le informazioni sul tipo di pacco filtrante installato sull’impianto di condizionamento per eventuali sostituzioni con un pacco filtrante migliore.

Società italiana di medicina ambientale consigli uso condizionatori in sicurezza

Insieme all’Iss, anche la Società italiana di medicina ambientale ha fornito consigli utili per usare in sicurezza i condizionatori ai tempi del coronavirus. In particolare, i consigli forniti prevedono:

  • pulizia con acqua e sapone liquido dei filtri degli split;
  • accurata pulizia con un prodotto igienizzante delle parti esterne dei condizionatori;
  • far bene asciugare le superfici esposte e i filtri;
  • far sanificare da tecnici specializzati i motori esterni dei condizionatori, che solitamente sono posizionati su balconi, terrazzi, tetti o a terra;
  • sanificare anche split o radiatori particolarmente sporchi o che presentino polveri accumulate, muffe o incrostazioni;
  • evitare il flusso dell’aria degli split dall’alto verso il basso ma direzionare le griglie esterne verso l’alto;
  • mantenere tassi di umidità relativa tra il 50% e il 70% in estate e tra il 40% e il 60% in inverno.

Resta, in ogni caso, sempre valido e ottimo da seguire il consiglio di migliorare quotidianamente la qualità dell’aria aprendo le finestre in casa per un po’ di tempo, garantendo così il ricambio d’aria all’interno dell’ambiente.