Cosa bisogna fare prima di accendere i condizionatori di casa, quest'anno ancora di più che gli anni scorsi

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Cosa bisogna fare prima di accendere i c

Quali sono operazioni e passaggi necessari da eseguire prima di accendere i condizionatori di casa: cosa prevedono norme in vigore e regole

Cosa bisogna fare prima di accendere i condizionatori di casa, quest'anno ancora più importante rispetto anni scorsi? I condizionatori in casa sono, soprattutto in questi ultimissimi anni, impianti decisamente necessari che permettono di rinfrescare l’aria d’estate quando le temperature diventano particolarmente calde, in modo da poter trovare rifugio e refrigerio dal caldo esterno finalmente in casa. Ma per un corretto funzionamento dei condizionatori di casa è opportuno che vengano ‘ben trattati’. 

  • Cosa fare prima di accendere condizionatori di casa
  • Vantaggi della pulizia ordinaria dei condizionatori di casa prima di accenderli

Cosa fare prima di accendere condizionatori di casa

Prima di accendere condizionatori in casa bisognerebbe sempre pulirli completamente. La manutenzione corretta di condizionatori di casa contribuisce, infatti, a ridurre gli sprechi energetici e preservare la funzionalità e la sicurezza del climatizzatore, nonché la salute di tutta la famiglia.

Prima di accendere i condizionatori di casa bisognerebbe, dunque, effettuare la manutenzione ordinaria (che per condizionatori in casa non è sempre obbligatoria specifichiamo) che consiste in diversi passaggi che sono:

  • pulizia di filtri e split con detergenti appositi, perché la pulizia dei filtri del condizionatore serve ad eliminare i batteri possono causare allergie odori cattivi e addirittura un aumento della rumorosità dello stesso apparecchio e per farla basta ad aprire lo sportello dello spilt, sganciare la griglia di emissione per trovare il filtro, pulirla con un panno cattura polvere o con un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida;
  • pulizia dell’unità interna ed esterna, per cui per pulire l’unità interna bisogna innanzitutto staccare l’alimentazione, togliere il coperchio, rimuovere e lavare il filtro, aspirare lo sporco o pulirlo con un panno in microfibra leggermente imbevuto con un detergente antibatterico, pulire o le bocchette e reinserirle con il filtro dopo averle asciugate, mentre per la pulizia dell’unità esterna bisogna togliere il coperchio, pulire con attenzione tutti i depositi di sporco e le ostruzioni o con d’acqua o con una vaporella;
  • verifica del funzionamento di tutte le parti;
  • controllo del livello del gas refrigerante ed eventuale ricarica, considerando che eventuali perdite di gas refrigerante potrebbero portare ad un drastico calo di rendimento dell’impianto e a costi più elevati in bolletta.
La pulizia ordinaria di un condizionatore si può effettuare autonomamente, ma il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un tecnico specialista per evitare eventuali problemi o distrazioni e anche per avere una documentazione che certifica l’avvenuta manutenzione.

Vantaggi della pulizia ordinaria dei condizionatori di casa prima di accenderli

Prima di accendere i condizionatori di casa è regola importante procedere alla loro pulizia per un duplice vantaggio: avere una qualità dell’aria buona e pulita in casa e, soprattutto, contribuire a raggiungere un maggior efficientamento energetico, perchè impianti di condizionamento che funzionano da puliti consumano decisamente meno e ciò contribuisce al risparmio sulle bollette della luce.