Di quanto incide in bolletta riscaldamento centralizzato e valvole termostatiche in condominio

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Di quanto incide in bolletta riscaldamen

Riscaldamento centralizzato, come incide nei costi bolletta

Le valvole termostatiche regolano la temperatura interna evitando sprechi e dispersioni ovvero un risparmio in bolletta. Cosa accade con il riscaldamento centralizzato?

Quasi per definizione, quando si parla di riscaldamento si fa riferimento a una delle voci di spesa che più incidono nel budget familiare. Anche quando il riscaldamento è centralizzato e dunque suddiviso tra i vari condomini, occorre sempre prestare attenzione e comprendere quale spesa aspettarsi.

L'obiettivo è sempre duplice: ridurre gli sprechi e spingere verso l'ottimizzazione dei consumi del gas. Approfondiamo in questo articolo:

  • Riscaldamento centralizzato, come incide nei costi bolletta

  • Valvole termostatiche in un condominio e costi della bolletta

Riscaldamento centralizzato, come incide nei costi bolletta

Punto di riferimento per sapere come incide nei costi della bolletta il riscaldamento centralizzato è la normativa UNI 10200 "Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria - Criteri di ripartizione delle spese". La disposizione spiega come dividere le quote negli appartamenti con impianto centralizzato e come vanno divise in proporzione. Altro riferimento normativo da non perdere di vista è l'obbligo di contabilizzazione del calore nei condomini con riscaldamento centralizzato.

Introdotto nell'ambito del Protocollo 20-20-20, ha l'obiettivo i ridurre la quantità di emissioni di anidride carbonica. I consumi sono così calcolati per ogni unità immobiliare, in base al calore effettivo in casa. La misurazione può essere fatta con un contatore unico a lettura diretta, nel caso in cui l'appartamento sia dotato di un impianto ad anello o a zone, o con singoli contatori su ciascun radiatore nel caso di impianti a colonna.

I costi del riscaldamento centralizzato incidono sulla bolletta del gas sulla base dei millesimi di proprietà. Ma se la ripartizione delle spese riguarda un servizio che serve i condomini in misura differente, i costi possono essere divisi in base all'utilizzo di ciascun condomino. In linea di massima, il 30% della quota è fisso e identico per tutti, il restante 70% del consumo di gas è variabile e calcolato in base al consumo reale. E complessivamente incidono per circa il 15%.

Valvole termostatiche in un condominio e costi della bolletta

Le valvole termostatiche regolano la temperatura interna dell'abitazione evitando sprechi e dispersioni ovvero un risparmio in bolletta. Sono esclusi gli immobili con impianti di riscaldamento autonomo, o non fisicamente collegati a un impianto centralizzato, e quelli in cui siano presenti impedimenti tecnici, elevati impegni di spesa e complicazioni nell'adeguamento, che devono essere tuttavia confermati da una relazione tecnica fatta da un professionista abilitato.

Ebbene un impianto centralizzato dotato di contabilizzazione e termoregolazione incide con i costi variabili volontari che riguardano i consumi reali effettuati da ogni unità immobiliare, secondo quanto indicato dai contabilizzatori dedicati. E con i costi fissi involontari ovvero le spese indipendenti dal consumo del singolo condomino, come quelle relative alla manutenzione della caldaia. Sono ripartiti fra i condomini secondo i millesimi.

Stando alle regole in corso, se il sistema di contabilizzazione è del tipo diretto non è richiesto installare le valvole, nel caso invece della contabilizzazione indiretta è obbligatorio installare il sistema di termoregolazione. Se non si provvede si è passibili di sanzione. Il condomino in disaccordo non può evitare l'adeguamento con la decisione assembleare, ma è obbligato a rispettare le delibere assunte.