Hotel da incubo in Italia. Una vera e propria organizzazione scoperta

di Marianna Quatraro pubblicato il
Hotel da incubo in Italia. Una vera e pr

Problemi più comuni negli hotel

Chi viaggia molto tende a notare alcune cose che i clienti abituali potrebbero non apprezzare. Tra i problemi più comuni camere sporche e assenza di acqua calda.

Basterebbe solo vedere le foto per classificarli hotel da incubo. A portarli alla luce, grazie alle segnalazioni di clienti scontentissimi, è stata la polizia locale di Rimini. E si è trattata di un'operazione fondamentale non solo per perseguire chi ha pensato bene di trasformare cantine in camere per l'accoglienza con uno stato di igiene imbarazzante. Ma anche per mantenere alta la reputazione dell'ospitalità nella riviera romagnola. L'operazione di questi giorni ha riguardato due struttura che rappresentano un'eccezione nel panorama complessivo dell'offerta.

Tuttavia le condizioni con cui venivano accolti gli ospiti erano tali da conquistare l'attenzione dei media nazionali. Spazi nel seminterrato o cantine venivano infatti spacciati per camere ricettive e in alcune circostanze - come denunciato dalle forze dell'ordine - alle carenze igienico-sanitarie si aggiungevano anche pericoli per l'incolumità degli ospiti. E si tratti, si badi bene, di hotel regolari ovvero con tanto di autorizzazione ad esercitare l'attività. Inevitabili per le due strutture romagnole multe per svariate migliaia di euro.

Problemi più comuni negli hotel

Le persone che viaggiano spesso sanno che il servizio alberghiero non è sempre agevole come si aspettavano. Inoltre, chi viaggia molto tende a notare alcune cose che i clienti abituali potrebbero non apprezzare. I problemi più comuni sono camere sporche, assenza di acqua calda, staff scortese, stanze scomode, cibo di scarsa qualità, lavoro in corso.

Da parte sua, la struttura ricettiva potrebbe muoversi in anticipo e prima di iniziare i lavori di ristrutturazione, comunicare in anticipo agli ospiti dell'hotel dell'imminente rinnovo, tenendoli pienamente informati dello stato di avanzamento dei lavori. Questo processo di comunicazione è indispensabile per evitare problemi successivi. Nel mondo di oggi le parole viaggiano più velocemente della luce, quindi a volte capita che l'intera comunità online sia a conoscenza di un problema prima ancora che raggiunga la reception.

Hotel da incubo, cosa fare

In generale, tutti gli hotel subiscono un certo livello di rinnovamento ogni 5-7 anni per aggiornare l'aspetto e rimanere competitivi conformi agli standard per cui è riconosciuto. Ma alcune volte si va evidentemente al di là di ogni margine di tolleranza e per gli stessi ospiti, come abbiamo visto sulle possibilità di chiedere un risarcimento per il soggiorno rovinato, si presenta la strada della rivalsa.

Di certo c'è che il programma di ristrutturazione dell'hotel, anche in riferimento al personale, può avere un impatto significativo sul livello di soddisfazione e disagio degli ospiti e sui profitti della struttura. La rimozione dell'inventario delle camere e l'accesso alle aree pubbliche di un hotel durante un rinnovamento, ad esempio, possono causare disagi agli ospiti. E come fanno notare gli esperti, la prima cosa da fare è presentare subito le proprie rimostranze e non attendere il ritorno a casa.

Anche perché per mitigare gli effetti deleteri di un programma di ristrutturazione, le strutture possono eseguire alcune azioni e proporre attenzioni ai clienti.

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":